Call of Duty: Warzone, i cheater di Engine Owning tornano in azione: tutti bannati

Parecchi giocatori sono tornati su Call of Duty: Warzone, muniti dei cheat di Engine Owning: ma Activision e Infinity Ward hanno fatto una strage.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   18/10/2020
21

Cheater e hacker rappresentano ormai da mesi uno dei grandi problemi di Call of Duty: Warzone, questo non è un mistero. Ma ogni tanto arriva anche una buona notizia, come quella che possiamo riportarvi oggi, domenica 18 ottobre 2020.

Come saprete Call of Duty: Warzone ha ricevuto proprio di recente un corposo aggiornamento: spesso sembra che siano update inutili, fini a se stessi, ma qualcosa cambia davvero. Per esempio, Activision ha introdotto delle novità per arginare l'avanzata dei giocatori che truccano nel titolo, utilizzando il famoso sistema di cheating noto come Engine Owning.

Engine Owning è un "servizio" per giocatori infami: disponibile a pagamento su Internet, fornisce gli strumenti per truccare, e non solo su Call of Duty: Warzone. Pochi giorni fa, proprio nel corso di questa settimana, Engine Owning ha aggiornato i suoi codici: tutti credevano che ora fosse nuovamente facile tornare su Call of Duty: Warzone e fare strage di avversari facilmente.

Hanno trovato invece una brutta sorpresa: i cheater sono finiti tutti bannati. Da lì sono partite le lamentele sul canale Discord di Engine Owning. La buona notizia è che Infinity Ward e Activision sembrano aver trovato la via giusta per colpire i disonesti: speriamo che si prosegua su questa strada. Una volta tanto gli sviluppatori non si sono fatti trovare impreparati.

Il franchise di Call of Duty continua a crescere: novembre segnerà l'arrivo di Black Ops Cold War. Siete pronti?