Destiny, Activision Blizzard lanciata una class action per la rottura con Bungie 21

Uno studio legale ha avviato una class action contro Activision Blizzard per la rottura con Bungie e la perdita del franchise Destiny.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   05/03/2019

Uno studio legale ha avviato una class action contro Activision Blizzard per la rottura con Bungie e la perdita del franchise Destiny, invitando tutti gli azionisti della compagnia titolati a sottoscriverla. L'accusa contro il publisher è quella di aver ingannato gli azionisti riguardo alla fine del rapporto con Bungie.

Lo studio legale che ha avviato la class actionè il Kuznicki Law PLLC. Gli azionisti che possono sottoscriverla sono coloro che hanno acquistato azioni di Activision Blizzard tra il 2 agosto 2018 e il 10 gennaio 2019. Chi decidesse di farlo dovrà poter documentare le sue perdite.

Come già detto, la class action ruota intorno alla rottura tra Activision Blizzard e Bungie, con la vendita dei diritti del franchise Destiny alla seconda. Secondo lo studio legale Kuznicki, Activision avrebbe fatto delle dichiarazioni false o ingannevoli sulla questione, non svelando alcuni fatti a essa relativi, tra i quali l'imminenza della rottura stessa, che è arrivata improvvisa per tutti. Insomma, la società avrebbe sempre mentito pubblicamente non dando agli azionisti informazioni tali da poter ponderare accuratamente le loro decisioni.

Lo studio legale Kuznicki non è il primo a studiare il caso per capire come procedere contro Activision Blizzard. A gennaio Pomerantz LLP aveva fatto sapere di essere in procinto di fare lo stesso.