Diablo 4: storia, gameplay, ambientazioni e multiplayer nel nuovo aggiornamento da Blizzard 62

Diablo 4 si svela ulteriormente in nuove immagini e informazioni su storia, gameplay, ambientazioni e multiplayer nel nuovo aggiornamento da parte degli sviluppatori Blizzard.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   26/06/2020

Diablo 4 torna protagonista di nuove informazioni provenienti direttamente da Blizzard, che nel suo aggiornamento trimestrale sullo stato dei lavori ha pubblicato diversi dettagli riguardanti storia, gameplay, ambientazioni e multiplayer per il nuovo e attesissimo capitolo.

Il team Blizzard di Diablo 4 è ovviamente stato colpito dalle nuove misure di sicurezza per il contenimento della pandemia da coronavirus, pertanto sta lavorando da casa, in remoto, cosa che potrebbe avere influssi sui tempi di sviluppo di Diablo 4.

A quanto pare, comunque, i lavori proseguono e Blizzard ci ha mostrato in questo nuovo aggiornamento come stia gestendo lo sviluppo delle prime grandi tappe del gioco e le funzioni rivelate alla BlizzCon l'anno scorso. Emergono informazioni anche per quanto riguarda la storia di Diablo 4 e come questa verrà resa più coinvolgente migliorando le interazioni e conversazioni con i PNG.

Altre informazioni rivelano come alcune funzioni del multiplayer si svilupperanno nel mondo aperto, ci aggiornano sulle modifiche agli oggetti e alla progressione, e molto altro ancora, il tutto leggibile con grande chiarezza e in italiano a questo indirizzo sul blog ufficiale di Blizzard.

I test al momento si sono concentrati su una delle cinque regioni di Sanctuarium, ovvero le Steppe Aride, una zona caratterizzata da contenuti della campagna, elementi del mondo aperto, oggetti, una sottozona PvP, spedizioni e anche un filmato, a completamento della storia della regione, su cui si sono concentrati gli sviluppatori in questo periodo di isolamento a casa.

Le Steppe Aride riproducono peraltro le caratteristiche del Mondo Aperto che sarà basilare in Diablo 4, consentendo sia di concentrarci sulla campagna della storia sia su varie attività e sistemi di gioco che emergono dall'esplorazione libera dell'ambientazione, che comprendono quest secondarie, attività alternative, accampamenti e anche combattimenti PvP.

Il multiplayer si basa in effetti su un sistema ibrido tra singolo e multigiocatore, con passaggi "seamless" da una condizione all'altra: "Una volta completata la storia e trasformata la città in un centro, capiterà di imbattersi in alcuni altri giocatori, al suo interno. Sulla strada, a volte ti imbatterai in un altro giocatore, qua e là. E infine, se ti dovessi recare in un luogo in cui si sta svolgendo un evento mondiale, potresti trovare un cospicuo gruppo di giocatori che cerca di difendersi da un attacco di un'orda cannibale o di abbattere Ashava, il demoniaco boss mondiale", si legge nel blog.

Per quanto riguarda la storia, gli sviluppatori hanno riferito di alcuni cambiamenti importanti, in particolare nel presentare i dialoghi: in precedenza questi avvenivano semplicemente attraverso dei riquadri, ora invece il team sta sperimentando delle telecamere generate dagli strumenti ma coreografate in modo manuale: "Per le interazioni semplici con gli NPC, avviciniamo la telecamera ai personaggi (pur mantenendo la generale prospettiva isometrica) e utilizziamo una libreria di animazioni per trasmettere l'atmosfera generale dello scambio. Per le conversazioni più complesse, adottiamo un approccio simile per la telecamera, ma poi i movimenti e le animazioni dei personaggi sono realizzati manualmente".

La narrazione sfrutterà inoltre i filmati in tempo reale: "In questi casi, prendiamo la telecamera e trattiamo la narrazione in modo simile a un film, quindi limitiamo questa tecnica ai momenti più importanti della storia. I filmati in tempo reale hanno dei grandi vantaggi: per esempio, possiamo mostrare in scena il tuo personaggio con la sua armatura attuale, così com'è mentre lo giochi. Ma possiamo anche visualizzare il filmato con la risoluzione attuale e con le impostazioni grafiche abilitate, in modo che resti più fluido, come parte integrante del gioco".

Diablo 4 è l'inizio di una nuova storia per la serie Blizzard, ha riferito il team all'epoca della sua presentazione, avvenuta con un trailer ufficiale alla BlizzCon 2019.