F1 2019, il videogioco, è dove si svolgeranno le corse tra i veri piloti di Formula Uno 33

Il Mondiale di Formula Uno si sposta sui videogiochi, con i piloti ufficiali che prenderanno parte ai F1 Esports Virtual Grand Prix organizzati su F1 2019 di Codemasters.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   20/03/2020

Con il campionato di Formula Uno sospeso a causa del coronavirus, le sfide tra i piloti della massima competizione automobilistica si spostano nell'ambito dei videogiochi, con l'organizzazione di una serie di corse tra le varie scuderie proprio su F1 2019, la simulazione ufficiale di Codemasters.

A partire da domenica 22 marzo, partirà dunque il F1 Esports Virtual Grand Prix, al quale prenderanno parte vari piloti reali di Formula Uno, anche se al momento non c'è un elenco completo dei partecipanti reso pubblico.

Si partirà dunque dalla versione digitale del Gran Premio del Bahrain, proprio in corrispondenza con quella che sarebbe dovuta essere la gara ufficiale del Campionato di Formula Uno 2020. L'evento poi seguirà il calendario classico ed è previsto al momento andare avanti fino a maggio, con la possibilità che possa essere ulteriormente esteso nel caso in cui la crisi dovesse proseguire anche successivamente.

Ogni partecipante al F1 Esports Virtual Grand Prix prenderà parte alla corsa in remoto, ovvero non ci saranno contatti diretti tra i vari piloti, che gareggeranno ognuno da un luogo diverso, con trasmissione online in diretta dalla Gfinity Esports Arena.

Tutto è dunque incentrato su F1 2019, la più recente simulazione ufficiale di Formula Uno da parte di Codemasters, con la prima gara sul circuito di Sakhir che corrisponderà al 50% della corsa originale, composta dunque da 28 giri. La diretta della corsa virtuale verrà trasmessa sul canale ufficiale Formula Uno di YouTube, su Twitch e sulla pagina Facebook, prevista durare circa un'ora e mezzo.

Qualcosa di simile, ma dal tono decisamente diverso, è stato organizzato in Italia per cercare di ravvivare lo spirito in ambito calcistico con l'organizzazione di Quarantena League, ma non si tratta propriamente di un evento ufficiale.