GTA Trilogy per iOS e Android potrebbe essere stato rinviato da Rockstar Games

Le versioni iOS e Android di GTA: The Trilogy potrebbero essere state rinviate, con Take-Two che prevede di pubblicarle entro la fine dell'anno fiscale.

NOTIZIA di Stefano Paglia   —   17/05/2022
5

Le versioni iOS e Android di GTA: The Trilogy - The Definitive Edition, la raccolta che include le remaster di GTA 3, Vice City e San Andreas, potrebbero essere state rinviate da Rockstar Games. Il lancio per il momento è previsto nella prima metà del 2022, ma i nuovi dati condivisi ieri dalla compagnia madre Take-Two fanno temere per un rinvio di alcuni mesi.

Il periodo di uscita delle versioni mobile di GTA: The Trilogy - The Definitive Edition era stato annunciato in concomitanza con la data di pubblicazione della raccolta per PC e console lo scorso ottobre. Da allora non sono stati condivisi ulteriori dettagli in merito, ma Take-Two ha confermato il periodo di uscita nella prima metà del 2022 in tutti i resoconti trimestrali per gli investitori fino a febbraio.

Tuttavia, nel resoconto di ieri, invece, la compagnia ha dichiarato che il periodo di uscita della raccolta su iOS e Android è previsto entro la fine dell'anno fiscale, ovvero il 31 marzo del 2023, suggerendo dunque un rinvio di alcuni mesi. D'altro canto, siamo a metà maggio e ancora non ci sono stati aggiornamenti ufficiali sulla versioni mobile di GTA Trilogy, dunque non ci sembra un'eventualità così remota. Ma per affermarlo con certezza non ci resta che attendere novità in merito da parte di Rockstar Games e Take-Two.

GTA: The Trilogy, uno scatto dalla remaster di San Andreas
GTA: The Trilogy, uno scatto dalla remaster di San Andreas

GTA: The Trilogy - The Definitive Edition è stato pubblicato su PC e console lo scorso 11 novembre. La raccolta è stata aspramente criticata per via dei numerosi bug e problemi di performance presenti nelle remaster e completamente assenti nei titoli originali, nonché alcune scelte stilistiche discutibili. Successivamente Rockstar Games ha pubblicato numerose patch correttive per risolvere i problemi, che, come dimostrato da Digital Foundry recentemente, effettivamente hanno dato i loro frutti.