John Gibson di Tripwire Interactive gioisce per la legge anti aborto del Texas e gli sviluppatori di Chivalry 2 lo scaricano

John Gibson, il presidente di Tripwire Interactive, ha gioito pubblicamente per la legge anti abortista votata recentemente in Texas, facendo infuriare gli sviluppatori di Chivalry 2.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   06/09/2021
65

John Gibson, il presidente di Tripwire Interactive, lo studio tra gli altri di Killing Floor 2 e Maneater, ha gioito pubblicamente per la legge anti abortista votata in Texas e confermata dalla Corte Suprema americana, che impedisce l'aborto dopo la sesta settimana di gravidanza, anche in presenza di violenza sessuale, e premia con una taglia di 10.000 dollari chiunque denunci gli aborti clandestini o aiuti una donna ad abortire.

Gibson si è detto fiero della Corte Suprema e della sua decisione di confermare la legge che tutela i bambini al loro primo battito di cuore. Il nostro ha quindi svelato di abbracciare la visione pro-life, di stampo ultracattolico.

Naturalmente la sua presa di posizione ha suscitato un mare di polemiche negli ambienti più progressisti, dove il tema del diritto della donna ad autodeterminarsi è particolarmente sentito e la legge texana viene vista come un deciso ritorno a un passato oscurantista, in cui il corpo femminile veniva valutato solo per la sua funzione riproduttiva.

Tra i molti che si sono scagliati contro Gibson, anche i ragazzi di Shipwright Studios, gli autori di Chivalry 2, che hanno pubblicato un messaggio chiarissimo in merito, annunciando la rottura di tutti i contratti di pubblicazione con Tripwire Interactive:

"Anche se l'ideologia politica è un fatto personale, nel momento in cui la introduci nel discorso pubblico finisci per coinvolgere tutti quelli che lavorano per e con te. Negli ultimi tre anni abbiamo lavorato insieme ai talentuosi sviluppatori di Tripwire e ai vostri partner. Sappiamo quanto sia difficile per gli impiegati parlare o agire in uno scenario simile, e molti potrebbero essere a disagio nell'aprirsi. Sentiamo che faremmo a noi stessi, ai vostri impiegati, ai vostri partner e all'intera industria un disservizio non commentando questo comportamento. Abbiamo avviato Shipwright con l'idea che era arrivato il momento di mettere i soldi dove erano le nostre bocche. In coscienza non possiamo continuare a lavorare con Tripwire sotto l'attuale struttura dirigenziale. Inizieremo subito a cancellare i nostri contratti."

Che dire? Il discorso di Shipwright è chiaro: nel momento in cui prendi una posizione così forte dal punto di vista ideologico, è chiaro che esponi la tua compagnia e tutte quelle collegate a fortissime pressioni e polemiche. Considerate anche che Gibson si è detto più volte contrario alla politica nei videogiochi, nonostante, ad esempio, abbia voluto un brano del suo gruppo musicale ultra cattolico nella colonna sonora di Killing Floor 2.