JOIN, l'evento dedicato agli sviluppatori italiani, quest'anno diventa virtuale 2

JOIN, l'evento dedicato agli sviluppatori italiani organizzato da Videogames Party, quest'anno si svolgerà all'interno di una location completamente virtuale.

NOTIZIA di Luca Forte   —   26/06/2020

JOIN, l'evento dedicato agli sviluppatori indipendenti italiani organizzato da Videogames Party, quest'anno si svolgerà all'interno di una location completamente virtuale. L'evento è creato in collaborazione con Intel e Multiplayer.it sarà il media partner. L'appuntamento è per lunedì 29 giugno 2020 a partire dalle 16. Il nostro Francesco Serino co-condurrà lo show, che trasmetteremo ovviamente in diretta sul nostro canale di Twitch.

La seconda edizione di Join - Indie Game Edition sarà molto speciale. Per non rinunciare alla possibilità di incontrare alcuni tra gli sviluppatori di videogiochi italiani più interessanti e talentuosi, il team di Videogames Party ha deciso di organizzare tutto in uno spazio virtuale. Per partecipare all'evento si potrà scegliere si entrare nel mondo di AltspaceVR a questo indirizzo o seguire la diretta sul nostro canale di Twitch.

A partire dalle 16 del 29 giugno diversi ospiti si alterneranno sullo schermo come Vadrum, Nicola Rosa di Accenture e Michele Poggi, meglio conosciuto come Sabaku No Maiku. Tra gli sviluppatori interverranno eccellenze come Invader Studios, 3D Clouds, Studio Evil, MixedBagGames, Gamera, VLG, Stormind Games e 34 Big Thing.

Per l'occasione abbiamo raggiunto Nicola Pisano, Marketing & Communication Manager Videogames Party.

Multiplayer.it: Nicola, com'è venuta l'idea di sviluppare l'evento in VR? In che modo renderà l'appuntamento JOIN di quest'anno un evento speciale?

Nicola Pisano: Abbiamo creato Join lo scorso anno come momento informale di condivisione di esperienze e relazione fra i protagonisti dell'ecosistema dei videogiochi: sviluppatori indie italiani, aziende del settore, associazioni, e appassionati. Quest'anno, l'emergenza del COVID-19 ha cambiato il modo di pensare gli eventi, limitando quelli in presenza fisica per garantire la salute e la sicurezza di tutti, ma noi volevamo realizzare un nuovo Join con lo stesso mood dello scorso anno. Il live streaming video o le piattaforme di videoconferenza non restituivano l'aspetto più festoso e relazionale del meeting. Non ci bastavano. Lavorando con Intel, ci sentivamo sicuri di poterci prendere qualche rischio in più e organizzare un tipo di evento che non era mai stato realizzato prima in Italia, con tutte le complessità tecnologiche che poteva portare con sé. Insieme, abbiamo deciso di puntare sulla VR, e il tutto si è rivelato anche più agevole del previsto. Un rischio calcolato. L'evento è dedicato agli appassionati di videogiochi, persone che amano la tecnologia, che sono abituate a provare nuove esperienze e facilmente a proprio agio nell'interagire con naturalezza in mondi virtuali.

In che modo Intel vi ha aiutato nella sfida?

Intel ha partecipato sin dall'ideazione della nuova edizione. E quando sei supportato da un'azienda che conosce il settore dall'interno ed è fra i principali sostenitori dell'ecosistema degli sviluppatori di videogiochi su scala globale, diventa più facile lavorare ed entrare in sintonia mantenendo il giusto spirito dell'iniziativa. Un paio di anni fa organizzammo insieme un torneo a squadre 3 contro 3 in VR, dove giornalisti e youtuber del mondo gaming si sfidavano gli uni contro gli altri. E poi, grazie a Intel, abbiamo sempre lavorato nelle migliori condizioni potendo realizzare una regia dotata di processori Intel Core di decima generazione.

Quali sono i giochi da tenere d'occhio quest'anno?

Gli 8 studi indie invitati godono di molto prestigio e sentire le loro storie ci ha entusiasmato. Vedere studi nati con una forte passione che crescono e possono ambire al mercato europeo grazie ai loro talenti è molto interessante. Sui titoli preferisco non espormi con delle preferenze ma ce ne sarà per tutti i gusti! E siamo molto felici che sarà dei nostri anche un rappresentate di IIDEA (Italian Interactive Digital Entertainment Association), che interverrà prima dello showcase degli sviluppatori indie. Una voce autorevole per poter raccontare questo mondo in evoluzione.

Che dire quindi? Potrete trovare tutte le informazioni a questo indirizzo. L'appuntamento è per il 29 giugno a partire dalle 16.

Potete seguire la live all'interno di questa notizia o direttamente sul nostro canale Twitch, anche da mobile utilizzando l'app ufficiale su iOS e Android. Registratevi al canale per ricevere le notifiche relative a nuove dirette!