Judgment, arrestato l'attore Pierre Taki: SEGA interrompe le vendite del gioco 71

Uno degli attori nel cast di Judgment, Pierre Taki, è stato arrestato con l'accusa di aver utilizzato della cocaina. SEGA ha deciso per il momento di sospendere le vendite del gioco in Giappone.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   13/03/2019

Judgment, il nuovo action adventure sviluppato da SEGA come spin-off della serie Yakuza, ha visto le proprie vendite interrotte a causa di un evento increscioso e inaspettato: l'attore Pierre Taki è stato arrestato per uso di cocaina.

L'assunzione di droga viene stigmatizzata in Giappone, dove si procede all'arresto anche per il semplice possesso di marijuana. È per questo motivo che SEGA si è vista costretta a prendere una decisione così grave per Judgment, nella speranza che la cosa non abbia ripercussioni sulla distribuzione occidentale del gioco.

La cosa buffa, se vogliamo, è che nel gioco Pierre Taki non interpreta uno dei "buoni", bensì Kyohei Hamura, capitano della famiglia Matsugane, legata al Clan Tojo di Kamurocho. Uno Yakuza, insomma: l'uso di droga sembrerebbe perfettamente in linea con il ruolo dell'attore.

Non è la prima volta che SEGA si trova di fronte a una situazione del genere. Quando il publisher ha lanciato la remaster di Yakuza 4, uno dei protagonisti è stato cambiato rispetto alla versione originale perché il primo attore aveva avuto problemi con la cocaina nel 2016.