Koch Media cambia nome e diventa Plaion, è la compagnia madre di Deep Silver e Prime Matter

Koch Media ha effettuato un rebranding completo, cambiando nome in Plaion e adottando un nuovo logo ufficiale.

NOTIZIA di Stefano Paglia   —   04/08/2022
13

Koch Media GmbH ha annunciato che a partire da oggi tutte le società della compagnia subiranno un rebranding completo, cambiando nome in Plaion e adottando un logo nuovo di zecca.

Plaion è un publisher che opera a livello mondiale ed è la compagnia madre di Deep Silver, Prime Matter e Ravensocurt. Nel 2018, quando ancora si chiamava Koch Media, è stata acquisita da Embracer Group.

Stando al comunicato ufficiale diramato dalla compagnia, il nuovo nome e logo, chiaro riferimento al tasto "play" che abbraccia a 360° tutto l'universo dell'intrattenimento digitale, esprimono e rappresentano al meglio il coinvolgimento e l'impegno di Plaion nell'ampio ecosistema multimediale in cui opera.

"Negli ultimi 28 anni, abbiamo costruito un business incredibilmente forte, collaborando con molti dei nomi più noti del settore", ha detto Klemens Kundratitz, co-fondatore e CEO di Plaion. "Da quando siamo entrati a far parte del Gruppo Embracer nel 2018, la nostra crescita ha subito un'accelerazione e siamo diventati sempre più stratificati per riflettere la natura in evoluzione della nostra attività in termini non solo di contenuti, ma anche di geografia mentre continuiamo la nostra espansione in tutto il mondo. Abbiamo scelto il nostro nuovo nome per rappresentare meglio chi siamo e il viaggio che stiamo facendo".

"Il nostro nuovo nome ci offre l'opportunità di consolidare la nostra ricca storia come publishing partner e la nostra rete eccezionale e in costante crescita di studi di sviluppo a livello mondiale, per continuare a fornire un servizio premium ai nostri partner, per evidenziare la nostra ambizione di player globale nell' ambito dell'entertainment, ma anche per reinventarci. La nostra visione è supportare e ispirare i nostri team e partner in tutto il mondo, liberando il loro pieno potenziale".