Metro Exodus, l'autore della saga dice che la narrazione è più importante della grafica 96

Parlando di Metro Exodus, lo scrittore Dmitry Glukhovsky ha dichiarato che la storia dev'essere un elemento centrale nei videogiochi.

NOTIZIA di Davide Spotti —   20/01/2019

Secondo Dmitri Glukhovsky, l'autore dei romanzi da cui sono tratti i videogiochi di Metro, la storia è l'elemento più importante da tenere in considerazione. Per questo in Metro Exodus la componente narrativa avrà un ruolo preponderante.

In occasione di un'intervista rilasciata a PCGamesN, l'autore russo ha parlato anche della fedeltà grafica, asserendo che possa aiutare un gioco e la sua storia. È stato fatto in particolare l'esempio dei miglioramenti apportati nella realizzazione delle animazioni facciali e nella riproduzione dei movimenti.

Senza l'apporto della tecnologia può crearsi un distacco emotivo del giocatore, ciò nondimeno l'elemento cardine, secondo l'opinione dello scrittore, rimane il racconto. "È come con i film 3D. Quando vai vedere un film 3D quanto tempo passa prima che tu smetta di notare che tutto è in 3D? Forse cinque minuti? Dopodiché è la storia a fare presa su di te".

Glokhovsky ha proseguito prendendo come esempio il film Transformers e la serie televisiva Breaking Bad. "Se vai a vedere un film di Transformers, lo lasci perdere nel giro di cinque minuti, che si stiano indossando o meno gli occhiali 3D, perché la storia è stupida. Se guardi Breaking Bad, dove non c'è 3D, è su tre set e con un cast di circa cinque persone. E non puoi smettere di seguirlo perché è così emozionante, avvincente e mozzafiato. Si parla di questo. La storia viene prima di tutto".

"I libri di Metro sono solo macchie di colore su carta. Sono la storia e la fantasia a trasformare un mattone di cellulosa in un mondo reale", ha proseguito Glukhovsky. "La letteratura è una vera magia, per le persone che conoscono lettere e parole. Una cosa completa l'altra. La letteratura stimola l'immaginazione, si diventa a propria volta creatori di questo mondo quando ce lo si immagina leggendo. Quando si gioca tutto è servito su un piatto. Allo stesso tempo, quando è possibile giocare, l'esperienza raggiunge livelli di coinvolgimento senza eguali".

Come sappiamo, Metro Exodus includerà finali multipli e scelte imprevedibili. Nel nostro provato di Metro Exodus, Aligi Comandini ha scritto: "L'esperienza di Metro Exodus promette davvero grandi cose, ponendosi come una concreta evoluzione del già ottimo lavoro svolto da 4A Games con i primi due episodi della serie. Gli enormi scenari in stile sandbox, le fazioni inedite con cui dovremo confrontarci, il sistema di crafting e di raccolta dei materiali, ma anche le novità sul fronte dei combattimenti e delle scelte disegnano un quadro estremamente promettente, che non vediamo l'ora di poter provare con mano."

Vi ricordiamo che la data d'uscita del gioco è fissata per il 15 gennaio su PC, PS4 e Xbox One.