MLB The Show 21 sarà su Xbox Game Pass dal day one, Sony accetta l'abbonamento di Microsoft

MLB The Show 21 sarà il primo gioco di Sony ad essere pubblicato su Xbox One e Series X|S, ma soprattutto arriverà su Xbox Game Pass al day one.

NOTIZIA di Luca Forte   —   02/04/2021
257

Un piccolo passo per un'azienda, un grande passo per l'umanità. Parafrasando una celebre frase di Neil Armstrong, oggi scopriamo che tra Sony e Microsoft sta per accadere un qualcosa di "storico", perlomeno per quanto riguarda il mondo dei videogiochi. Non solo, infatti, MLB The Show 21 sarà il primo gioco di Sony ad essere pubblicato anche su Xbox One e Xbox Series X|S, ma arriverà persino su Xbox Game Pass. Come se questo non fosse abbastanza, lo farà a partire dal day one.

Detto in altre parole, a partire dal 20 aprile 2021 gli abbonati Xbox Game Pass su Xbox One e Xbox Series X|S potranno giocare "gratis" questo complesso e bellissimo gioco di baseball. Tutti gli altri, invece, dovranno comprarlo come di consueto.

A chi non lo conoscesse, possiamo dire che MLB The Show 21 è il migliore, anche se forse l'unico, gioco simulativo su licenza ufficiale MLB, ovvero il campionato professionistico americano. Oltre ai classici miglioramenti sulla simulazione di questo sport, l'edizione di quest'anno sarà la prima su next-gen, in questo caso PS5 e Xbox Series X. Una cosa che consentirà di avere un gameplay a 60FPS, stadi più dettagliati e nuove presentazioni. Su PS5 si potrà godere anche di audio in 3D e di controlli aptici.

La novità storica di questo capitolo è, però, l'approdo su Xbox. Una licenza così trasversale e un gioco di questa qualità meritavano di poter approdare ovunque, in modo da poter soddisfare gli appetiti di tutti i fan di baseball del mondo. Così come avviene per le altre gradi simulazioni sportive, come FIFA 21, PES 2021, NBA 2K21, etc... E per trovare la maggiore diffusione possibile, Sony ha persino scelto di aderire all'Xbox Game Pass, portando il gioco al day one.

Quando abbiamo detto che Sony e Nintendo avrebbero dovuto accettare il Game Pass pensavamo a tante implicazioni, ma probabilmente non queste.