Nintendo: azioni crollate dopo il Nintendo Direct dell'E3 2018  164

A quanto pare i mercati non hanno reagito bene al Nintendo Direct dell'E3 2018, che non ha galvanizzato i giocatori come avrebbe dovuto

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   13/06/2018
Scarica il Video

Per chi vengono fatte le conferenze delle grandi fiere di settore? Ormai soprattutto per le borse. E le borse come decidono se una conferenza ha avuto effetti negativi o positivi su di una determinata azienda? Dalla reazione dei videogiocatori, calcolata usando una serie di criteri abbastanza rigorosi.

Stando al crollo registrato ieri dal titolo di Nintendo in borsa dopo il Nintendo Direct dell'E3 2018, i giocatori non devono aver apprezzato più di tanto quanto hanno visto. Soprattutto, i giochi mostrati hanno iniziato a far dubitare molti del fatto che Nintendo riesca a rimanere nel target fissato delle vendite hardware.

Il problema non è la qualità di Super Smash Bros. Ultimate, che sembra altissima, ma il fatto che, insieme ai Pokémon: Let's Go, sia uno dei pochi titoli del Natale di Nintendo. Insomma, la line-up mostrata durante il Direct E3 2018 è stata considerata povera rispetto agli obiettivi fissati.

Da qui il crollo del 6,21%, che se vogliamo è anche un riflesso delle aspettative deluse del pubblico. Ovviamente questa non è la tomba di Nintendo, ma è un segnale deciso che non va sottovalutato.

VAI ALLA SCHEDA DEL GIOCO

In digital delivery su Nintendo eShop