Nintendo pretende che non siate parte della Yakuza prima di darvi lavoro

Nintendo pretende che non siate parte della Yakuza prima di darvi lavoro: il contratto che uno sviluppatore deve firmare lo specifica.

NOTIZIA di Nicola Armondi   —   04/05/2021
47

La causa legale tra Epic Games e Apple continua a riservare sorprese. Tra le varie, scopriamo anche un interessante documento di Nintendo. Quasi tutte le 25 pagine del documento sono censurate, ma una sezione rimane leggibile. In questa, Nintendo richiede una conferma che i dipendenti non siano parte della Yakuza o che non la sostengano in alcun modo.

Il contratto Nintendo, più precisamente, parla di "forze anti-sociali". Si utilizza poi il termine "Boryokudan" che è il termine utilizzato dai media e dalle forze dell'ordine giapponesi per fare riferimento alle organizzazioni criminali, ovvero la Yakuza. Il documento chiede quindi conferma del fatto che non si sia membri o non si sostenga in alcun modo membri di organizzazioni criminali.

Nintendo proibisce anche che gli sviluppatori usino la violenza o minacce. È proibito da contratto far circolare falsi rumor o perpetrare frodi. Non è assurdo che richieste di questo tipo siano presenti in un contratto, ma viene istintivo domandarsi se sia accaduto qualcosa in passato che abbia spinto Nintendo a includere queste clausole.

Dai documenti del processo Epic vs Apple scopriamo anche che Sony richiede compensazioni per il crossplay, conferma il CEO di Epic Games. Inoltre, abbiamo scoperto quanti soldi hanno guadagno gli sviluppatori tramite i giochi gratis.