Nintendo, Shigeru Miyamoto vorrebbe reinventare la struttura dei controller nella prossima generazione 10

Intervenuto durante il meeting annuale con gli azionisti di Nintendo, il noto designer giapponese ha dichiarato di voler nuovamente rivoluzionare il modo in cui si interagisce coi videogiochi.

NOTIZIA di Davide Spotti —   09/07/2019

In occasione del consueto meeting annuale con gli azionisti di Nintendo, Shigeru Miyamoto ha rivelato di voler lavorare a una nuova tipologia di controller dotata di caratteristiche uniche.

Quando gli è stato fatto notare che i prodotti attuali sembrano soffermarsi su un approccio molto tradizionale, che prevede di guardare uno schermo e giocare tenendo un dispositivo tra le mani, il celebre designer giapponese ha risposto: "Siamo fieri di aver creato una varietà di interfacce utente che adesso sono diventate uno standard per l'industria".

Miyamoto ha rimarcato come Nintendo sia stata pioniera nell'inserire sul mercato novità come il D-pad e lo stick analogico, oltre alle principali funzionalità garantite dai controller dotati di doppio stick. Dopo aver rivisto il design dei suoi controller durante l'epoca di Wii, la casa di Kyoto è tornata a prediligere un approccio più tradizionale. Sebbene Switch offra un touchscreen e controlli di movimento, la maggior parte dei titoli può infatti essere fruita ricorrendo all'impostazione standard, sia in modalità portatile che una volta collegato il dispositivo alla propria TV.

"Per il momento, in termini di precisione, credo che questo stile sia evidentemente il vincitore", ha osservato l'autore nipponico, prima di aggiungere di voler lavorare a qualcosa di nuovo. "Allo stesso tempo, credo che dovremmo affrancarci rapidamente dal controller attuale, e stiamo tentando di percorrere varie strade. Il nostro obiettivo prevede di raggiungere un'interfaccia che sia in grado di superare quella attuale; una soluzione in cui ciò che il giocatore esegue si rifletta direttamente sullo schermo e l'utente possa percepirne chiaramente il risultato. Questo traguardo non è stato ancora raggiunto".

"Abbiamo provato tutti i tipi di motion controller, ma nessuno sembra adattarsi a tutte le persone. In qualità di azienda che conosce bene la materia, ci stiamo sforzando di creare un controller che possa essere utilizzato con facilità e che diventi lo standard per la prossima generazione".

#Nintendo

Nintendo