Nioh 2: personalizzazione del protagonista, poteri degli yokai e altro  13

Arrivano diverse informazioni su Nioh 2 da parte degli autori: personalizzazione del protagonista, poteri degli yokai, demo gratuita e altro

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   13/06/2018

Dall'intervista pubblicata ieri al director Fumihiko Yasuda e al creative director Tom Lee sono emerse diverse informazioni interessanti su Nioh 2.

Il gioco è stato annunciato nel corso della conferenza Sony all'E3 2018 e rappresenta un seguito e un'evoluzione dell'ottimo action RPG ad ambientazione mitologica-orientale uscito l'anno scorso su PC e PlayStation 4. L'idea degli sviluppatori è di porre Nioh 2 in continuità con il primo capitolo come un'evoluzione naturale più che un cambiamento drastico, in modo da non snaturare l'ottima base posta dal capostipite che è stato così ben accolro da critica e pubblico. Il secondo capitolo ha offerto agli autori di inserire quelle caratteristiche che non c'è stato modo di applicare al primo capitolo, dunque si tratta di un'evoluzione in linea con l'idea originale del gioco.

Nioh è stato in un certo senso il primo action RPG di questo tipo ad essere sviluppato da Koei Tecmo, concentrata finora soprattutto su titoli più action, oppure su generi diversi. Questo significa che il lavoro svolto su Nioh ha insegnato molto agli sviluppatori. La storia di Nioh 2 si collega al primo capitolo, anche per quanto riguarda la collocazione storica e l'ambientazione, ma i director sostengono che il secondo capitolo può essere tranquillamente giocato e goduto anche da coloro che non hanno mai visto il primo. Per venire incontro anche alle richieste del pubblico, Nioh 2 contiene un editor per il personaggio principale che consente di modificarlo a piacere. Il protagonista inoltre possiede i poteri degli yokai, cosa che consente soluzioni differenti in combattimento. Proprio quest'ultimo, secondo gli sviluppatori, rappresenta l'elemento distintivo rispetto ad altri action RPG, per il suo stile particolarmente concentrato sugli scontri corpo a corpo.

Un elemento su cui Koei Tecmo ha voluto investire molto è il corretto bilanciamento della difficoltà per presentare una sfida difficile ma anche altamente soddisfacente. Per regolare tutto al meglio, il team ha già annunciato una demo che verrà pubblicata nel prossimo periodo e consentirà di raccogliere feedback e dati.

Scarica il Video