NVIDIA DLDSR, annunciata la nuova feature e i filtri di Marty McFly

NVIDIA ha annunciato la DLDSR, ovverosia una Dynamic Super Resolution potenziata dall'intelligenza artificiale, che troverà posto nei prossimi driver con i filtri di Marty McFly.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   11/01/2022
84

NVIDIA ha annunciato la DLDSR, acronimo di Deep Learning Dynamic Super Resolution, ovverosia una versione della DSR potenziata dall'intelligenza artificiale che farà il proprio esordio con i prossimi driver GameReady insieme ai filtri creati da Marty McFly, pseudonimo del modder Pascal Gilcher.

A pochi minuti dal lancio a sorpresa della NVIDIA GeForce RTX 3080 da 12 GB, l'azienda ha dunque arricchito il proprio repertorio di funzionalità grafiche attivabili tramite pannello di controllo, in questo caso per ottenere un'immagine più nitida a parità di risoluzione e senza cali delle prestazioni.

La DLDSR consente infatti, come si vede nell'esempio qui sotto, di renderizzare la grafica a 1620p per poi effettuare un downsampling a 1080p e offrire appunto un livello di dettaglio visibilmente superiore ma senza intaccare gli fps.

NVIDIA DLDSR, immagini a confronto
NVIDIA DLDSR, immagini a confronto

Per quanto riguarda invece i filtri realizzati da Marty McFly, che troveranno posto nella prossima versione di GeForce Experience, parliamo di effetti in grado di migliorare in maniera sostanziale la qualità dell'immagine e offrire, in combinazione con la DLDSR, un risultato paragonabile a una remaster.

Nello specifico, i filtri sono costituiti ddalla SSRTGI (Screen Space Ray Traced Global Illumination), l'ormai classico ReShade che simula il ray racing; SSAO (Screen Space Ambient Occlusion), che enfatizza la resa delle ombre vicino alle intersezioni degli oggetti tridimensionali; e Dynamic DOF (Depth of Field), che applica un effetto bokeh alla scena.