Omicidio a Napoli: figlio uccide la madre, pare per un litigio sui soldi spesi per i videogiochi

Secondo le più recenti informazioni, il recente omicidio a Napoli che ha visto una donna venir uccisa dal figlio è nato da un litigio sui videogiochi e i soldi spesi.

NOTIZIA di Nicola Armondi   —   18/06/2022
322

Il 15 giugno 2022 Filomena Galeone (61 anni) è stata uccisa dal figlio di 17 anni, nel proprio appartamento a Napoli. Secondo nuove informazioni emerse recentemente, pare che la furia del ragazzo sia stata conseguenza di un litigio con la madre, legato ai soldi che il ragazzo aveva speso sui videogiochi.

Secondo quanto indicato dalle fonti, il ragazzo aveva speso un centinaio di euro in ricariche del proprio portafoglio digitale PlayStation, per poter acquistare videogiochi e contenuti aggiuntivi di varia natura. La madre, al proprio ritorno a casa, ha rimproverato il figlio per la spesa e questo pare aver causato la rabbia del ragazzo che, poco dopo, ha preso un coltello da cucina e ha colpito la madre circa trenta volte.

Gli istanti dopo l'omicidio sono stati ripresi in video e condivisi online. Il ragazzo è stato visto sul balcone con le mani insanguinate e il coltello in mano. Quando gli è stato chiesto cosa fosse successo, il ragazzo ha affermato che la madre si era accoltellata da sola, che lui non voleva far nulla e che la madre aveva anche tentato di colpirlo.

Un fotogramma del video che riprende gli istanti successivi all'omicidio
Un fotogramma del video che riprende gli istanti successivi all'omicidio

Nella serata del 15 giugno, il ragazzo è stato fermato. È accusato di omicidio aggravato da futili motivi e dalla crudeltà. Bisognerà comunque capire se alla base delle azioni del ragazzo vi siano altri motivi e se il litigio sia stato solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso.