Ori and the Will of the Wisps vuole perfezionare il genere dei metroidvania

Nel corso di un'intervista, gli sviluppatori di Ori and the Will of the Wisps hanno parlato della loro visione per il gioco

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   09/07/2018
39

Ori and the Will of the Wisps vuole perfezionare il genere dei metroidvania: lo hanno dichiarato gli sviluppatori del gioco nel corso di un'intervista con il DailyStar, parlando di questo e altri aspetti della produzione.

"Molto di ciò che stiamo facendo con Ori and the Will of the Wisps è provare a perfezionare il genere dei metroidvania", ha dichiarato Thomas Mahler, CEO di Moon Studios. "Abbiamo preso molti dei giochi usciti dopo il primo Ori, come ad esempio Hollow Knight e Axiom Verge, e li abbiamo studiati a fondo. (...) Ora tocca a noi portare questo genere verso nuovi standard: è in questo che consisterà l'evoluzione di Ori. Prenderemo ciò che è stato realizzato dopo l'uscita del primo episodio e lo porteremo verso nuovi livelli. Una cosa folle!"

"Se c'è un gioco che ha influenzato il nostro lavoro, è Diablo", ha continuato Mahler. "Molti di noi sono cresciuti giocando con il titolo Blizzard, ed è davvero fantastico vestire i panni del Paladino o del Ladro ma poter poi tornare indietro e sperimentare diversi stili ogni volta. Anche Ori and the Will of the Wisps punta alla rigiocabilità: volevamo utilizzare questo fattore per spronare gli utenti a creare una nuova build a ogni nuovo tentativo."

"Tendiamo a vedere il nostro progetto come un contenitore di diversi giochi. Ogni area possiede un valore a sé stante, un'esperienza diversa, ed è un po' come se avessimo voluto realizzare un pacchetto composto da tanti giochi separati. (...) Ci sono prodotti come VVVVVV, che si basano su di un concetto attorno a cui ruota l'intera esperienza. Be', noi vogliamo fare lo stesso, ma per ogni livello. Abbiamo provato a farlo con Ori and the Blind Forest, ma stavolta ci siamo davvero sbizzarriti."