Paradox Interactive ringrazia Epic Games Store e accusa Steam: trattiene percentuali vergognose 162

Il presidente di Paradox Interactive si dice molto soddisfatto delle condizioni offerte da Epic Game Store agli sviluppatori, mentre è molto critico nei confronti di Steam.

NOTIZIA di Davide Spotti —   01/07/2019

In una recente intervista realizzata da GamesIndustry, il presidente di Paradox Interactive ha voluto ringraziare Epic Games Store per aver proposto agli sviluppatori condizioni economiche più vantaggiose rispetto a quelle previste da Steam. Come sappiamo il nuovo negozio trattiene solamente il 12% dei ricavi realizzati dagli studi di sviluppo, mentre sulla piattaforma di Valve la percentuale raggiunge il 30%.

"Credo che la ripartizione delle entrate 70/30 sia vergognosa", ha commentato Fredrik Wester. "I titolari della piattaforma stanno prendendo troppi soldi". Il dirigente di Paradox ha fatto un parallelismo tra la politica di Steam e quella adottata dai distributori di cassette VHS negli anni '90, affermando che questo metodo oggi non ha molto senso.

"Era un mercato fisico, costava un sacco di soldi", osserva Wester. "Questo non costa nulla, quindi Epic ha fatto un ottimo lavoro per l'intero settore, perché così si ottiene l'88%. Una mossa fantastica. Grazie mille".

Nei mesi scorsi un ex dipendente di Valve ha dichiarato che Steam stava uccidendo il gaming su PC e l'intervento di Epic Games lo ha salvato. Intanto il nuovo store continua supportare la linea delle esclusive temporali, nonostante le critiche sollevate da una parte del pubblico.

#Software House

Software House