Pathfinder: Wrath of the Righteous su PC a settembre e su console in autunno

Pathfinder: Wrath of the Righteous arriverà anche su console, con uscita su PS4 e Xbox One fissata per l'autunno, dopo quella su PC.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   29/06/2021
41

Pathfinder: Wrath of the Righteous prosegue il suo percorso e ottiene in via ufficiale anche le versioni console, ovvero PS4 e Xbox One, che arriveranno nell'autunno 2021 poco dopo l'uscita della versione PC, fissata per settembre.

Dopo il successo riscosso su Kickstarter, Pathfinder: Wrath of the Righteous ha trovato anche un publisher in Koch Media, cosa che evidentemente ha consentito di espandere un po' gli orizzonti del gioco e includere anche le versioni console per PS4 e Xbox One. L'uscita iniziale sarà comunque su PC ed è fissata per il 2 settembre 2021 su Steam, GOG e Epic Games Store, mentre sulle console il lancio è previsto per autunno 2021, in attesa di una data più precisa.

Sviluppato da Owlcat Games, Pathfinder: Wrath of the Righteous è un cRPG classico che si presenta come una prosecuzione della tradizione del genere, con inquadratura isometrica e incentrato sulle regole del sistema di gioco di ruolo Pathfinder.

Si tratta degli stessi autori di Pathfinder: Kingmaker che aveva incontrato già degli ottimi consensi. La storia ci vede esplorare Worldwound, un luogo dove un cataclisma ha portato l'Abyss a sprigionare caos e distruzione sulla terra. Per anni, i paesi vicini hanno provato a contenere il terrore, ma l'equilibrio non è mai stato ristabilito, dunque la missione è cercare di pare fine a questo conflitto, con la possibilità di scegliere quale strada intraprendere e dunque diversi possibili destini per il mondo di gioco.

Il fatto di basarsi su Pathfinder rende la creazione del personaggio estremamente aperta e flessibile, con la possibilità di utilizzare due diversi sistemi di combattimento: in tempo reale con pause tattiche oppure a turni. Il party comprenderà oltre 10 compagni di varia classe e con caratteristiche diverse. Per l'occasione, è stato pubblicato anche un nuovo video diario sulla fortezza di Drezen.