Persona 5 Royal: Digital Foundry delusa da Nintendo Switch e Steam Deck

La redazione di Digital Foundry non è rimasta particolarmente impressionata da Persona 5 Royal su Nintendo Switch e Steam Deck.

NOTIZIA di Stefano Paglia   —   05/11/2022
154

Digital Foundry ha pubblicato la sua analisi dei porting per console e PC di Persona 5 Royal. A quanto pare i tech enthusiast non sono rimasti particolarmente soddisfatti dalla versione Nintendo Switch e, seppur in misura minore, delle prestazioni su Steam Deck.

Partiamo dalle note positive segnalate per la versione Nintendo Switch di Persona 5 Royal. Secondo Digital Foundry i tempi di caricamento sono brevi e mascherati sapientemente tramite brevi animazioni. Inoltre le cutscene animate non mostrano artefatti visibili, nonostante le dimensioni estremamente ridotte dell'applicazione rispetto alle altre console. Tutti gli elementi 3D a schermo girano stabilmente a 30 fps senza mostrare problemi di sorta e in generale il framerate si è mostrato stabile per tutta la durata dei loro test.

Passando alle note negative, Digital Foundry non è rimasta impressionata dalla risoluzione della versione Switch di Persona 5 Royal. Quando la console è collegata al dock gira a 1440x810p, quindi siamo ben lontani dal Full HD.

Il problema nel caso di Persona 5 Royal è che si tratta di "un gioco che dipende enormemente dal numero di pixel grezzi per rappresentare in modo soddisfacente i piccoli dettagli, come le linee sottili che fanno da contorno ai modelli dei personaggi. Presenta un'estetica ad altissimo contrasto senza alcun tipo di trattamento dell'immagine, manca anche un semplice filtro post-AA, quindi aliasing e altre carenze visive sono chiaramente visibili. Già 1080p la qualità dell'immagine ne risente, ma a 810p diventa problematico. Non è troppo male, ma mi aspettavo risultati migliori", ha detto Oliver Mackenzie nella sua analisi.

In modalità portatile le cose peggiorano ulteriormente, dato che la risoluzione scende addirittura a 960x540p, il 56% dei pixel rispetto ai 720p supportati dallo schermo della console. Il risultato è una qualità dell'immagine poco soddisfacente, secondo Digital Foundry.

"Aspettatevi un'immagine sfocata e imprecisa con una goffa gestione dei dettagli in lontananza. Questo è lontando dai 720p che speravo (per la modalità portatile). Almeno Altus ha optato per una scala bilineare, a differenza di altre recenti conversioni per Switch a bassa risoluzione, quindi gli artefatti causati dall'aliasing non vengono inutilmente messi in evidenza", ha aggiunto Mackenzie.

Digital Foundry non è rimasta impressionata neppure dai risultati registrati su Steam Deck da Persona 5 Royal.

Il gioco all'apparenza potrebbe girare tranquillamente a 1080p e 60 fps, ma non appena finisce il tutorial e si inizia ad esplorare la città le perfomance calano drasticamente e inspiegabilmente. Al punto che viene suggerito di limitare il framerate a 40 fps tramite l'opzione per i 40 Hz del display del PC-console di Valve.

Un altro problema è legato allo stile artistico di Persona 5 Royal e lo schermo di Steam Deck, che a quanto pare cozzano tra loro. Digital Foundry spiega che il gioco usa una combinazione di colori nitida che fa ampio uso del nero puro. Di contro il display IPS di Steam Deck è alquanto mediocre e non riesce a rendere giustizia al gioco.

Nessuna critica particolare per gli altri porting console di Persona 5 Royal (ecco i dettagli su risoluzione e framerate condivisi da ElAnalistaDeBits), con le versioni PS5 e Xbox Series X che hanno una marcia in più dato che riescono a raggiungere sia i 4K che i 60 fps.

Che ne pensate? State giocando a Persona 5 Royal su Switch o Steam Deck? Siete d'accordo con le conclusioni di Digital Foundry?