PlayStation State of Play: un insider svela i retroscena degli eventi Sony

Una presunta insider svela quelle che sembrano essere le linee guida degli State of Play con i giochi third party da parte di Sony per PS5 e PS4.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   24/10/2021
36

I PlayStation State of Play sono ormai una nuova tradizione per Sony, lanciati già in piena epoca PS4 e ora utilizzati regolarmente dalla compagnia per la presentazione di giochi e novità varie relative all'universo di PlayStation, anche per quanto riguarda PS5, dunque è interessante sapere come questi vengono organizzati secondo alcune linee guida, in base a quanto riferito da un insider.

Millie A, presunta insider che è salita alle luci della ribalta di recente per aver azzeccato diverse informazioni in anticipo con notevole precisione, come l'annuncio di Marvel's Wolverine che era effettivamente poco prevedibile prima della presentazione da parte di Sony stessa, ha pubblicato su Twitter una sorta di insieme di linee guida che sembrano definire il modo in cui Sony organizza i suoi State of Play, in particolare per quanto riguarda quelli dedicati ai third party, proprio come il prossimo in arrivo.

Ricordiamo che il nuovo State of Play di ottobre 2021 è fissato per mercoledì 27 ottobre alle ore 23:00 e si concentrerà sui giochi di terze parti, tra i quali secondo la medesima insider potrebbe esserci anche Hogwarts Legacy, anche se è possibile pure che questo venga invece mostrato ai Game Awards 2021.

In ogni caso, le presunte linee guida sono piuttosto verosimili, motivo che ci spinge a prenderle in considerazione come potenzialmente vere, anche perché non vanno propriamente nel dettaglio ma risultano comunque interessanti per avere un'idea di come Sony organizzi anche i rapporti con i third party nelle occasioni degli State of Play, pur prendendo il tutto ovviamente come semplici voci di corridoio.

In particolare, si parla di accordi pre-contrattuali che legano sviluppatori e publisher a Sony per qualche aspetto dei giochi che li fa comparire all'interno degli State of Play e il fatto che non sia fissata una data precisa ma l'arco di una settimana, all'interno della quale devono arrivare gli asset pronti. Una volta che tutto è stato organizzato, l'evento viene costruito e montato nell'arco di due settimane prima della sua effettiva trasmissione e inserimento all'interno dei vari canali social di PlayStation.