PS5, la lineup di lancio è davvero così povera? Xbox Series X rischia di schiacciarla con Halo Infinite

Ragioniamo un attimo sulla lineup di lancio di PS5 e su come sembri abbastanza povera rispetto alle attese, tanto da sfigurare contro il solo Halo Infinite.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   16/06/2020
505

Che sia piaciuta o meno, la presentazione di PS5 ha lasciato aperte moltissime questioni. La più cogente riguarda la lineup di lancio. Poniamoci la domanda: di tutti i giochi presentati quali sono quelli confermati per il lancio della console? Ossia, quali sono quelli che potremo giocare sin da subito acquistandola? Facendo una ricerca veloce, e limitandoci ai titoli più importanti, si scopre senza troppa fatica che in realtà non ci sarà granché.

In effetti se pensiamo ai first party di Sony, per ora sono stati confermati solo Astro's Playroom, un titolo showcase che sarà preinstallato nella console, e Marvel's Spider-Man Miles Morales, un'espansione autonoma dello Spider-Man per PS4 del 2018. Se guardiamo alle esclusive temporali di terze parti abbiamo anche Godfall, titolo interessante ma non certo capace di smuovere le masse, e Deathloop, l'originale FPS di Arkane Studios che probabilmente è anche il titolo più interessante del gruppo.

Guardando ai multipiattaforma ci sono ovviamente molti altri giochi, come ad esempio Assassin's Creed Valhalla, Outriders, Vampire: The Masquerade - Bloodlines 2 e così via. Di nostro scommetteremmo anche sul nuovo Call of Duty, non ancora annunciato ma sicuramente in preparazione, e sulla maggior parte dei titoli in arrivo nei prossimi mesi che stanno per essere presentati, come ad esempio Watch Dogs Legion o FIFA 2021. Peccato che la maggior parte di questi escano anche per l'hardware della concorrenza. Se le cose rimarranno così e non ci saranno altri annunci riguardanti la lineup di lancio di PS5, non fatichiamo a dire che si tratterà di un avvio abbastanza debole, soprattutto se pensiamo che dall'altra parte Microsoft schiererà da subito la sua proprietà intellettuale più forte con Halo Infinite e che oltretutto non ha ancora svelato tutte le sue carte.

Parliamone

Ci saremmo aspettati un avvio più deciso per PS5. Sicuramente venderà bene. Anzi, molto bene, visto che ha una fanbase amplissima e pronta ad attendere anche anni prima di giocare ai titoli dei franchise più famosi in mano a Sony (basti vedere cos'è successo con la generazione attuale), ma qualcosa di davvero grosso per contrastare il nuovo Halo lo avremmo voluto (e ce lo aspettiamo ancora... magari qualche sorpresa annunciata nelle prossime settimane). Nemmeno si può dire che Microsoft abbia colto di sorpresa l'industria, visto che sono almeno due anni che è noto che Halo Infinite avrebbe accompagnato il lancio della nuova Xbox.

In tutto questo vanno considerati anche i servizi: gli abbonati a Xbox Game Pass se lo giocheranno spendendo pochissimo, fatto che potrebbe invogliare molti di loro a comprare Xbox Series X senza starci a pensare troppo. Considerando che stiamo parlando di almeno dieci milioni di utenti, non è poco. Naturalmente non tutti i possessori di Xbox Game Pass acquisteranno subito una console di nuova generazione e il solo Halo Infinite non significa molto in termini di vendite, ma dall'altra parte non c'è qualcosa che equilibri l'offerta di Microsoft. La ciliegina sulla torta potrebbe essere il prezzo inferiore di Xbox Series X rispetto a quello di PS5, pur a fronte di caratteristiche complessivamente superiori. Ecco, se così fosse Sony dovrebbe iniziare a preoccuparsi davvero.