PS5: Sony rimuove le date di uscita dei giochi third party dal trailer CES 2021, brutto segno?

Dal trailer di presentazione di PS5 diffuso da Sony in occasione del CES 2021 sono sparite tutte le date di uscita dei giochi third party e in molti temono sia in previsione di ritardi.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   15/01/2021
108

Dal trailer di PS5 diffuso in occasione del CES 2021 sono state rimossi tutti i riferimenti alle date di uscita o ai periodi presunti di lancio dei giochi third party, con Sony che ha modificato il trailer su YouTube con nuove scritte visibili alla fine del video e in molti si domandano se questo possa essere un brutto segno che precede possibili posticipi.

Abbiamo visto qualche giorno fa il video col periodo di uscita di Ratchet, Horizon e molte altre esclusive, dal quale abbiamo peraltro saputo che Pragmata e Project Athia sono stati rinviati ma potrebbero non essere gli unici, vista la modifica effettuata più di recente.

Nella nuova versione del trailer di presentazione ufficiale di PS5 con i giochi in arrivo rimangono visibili infatti solo i riferimenti all'uscita di Ratchet & Clank: Rift Apart (peraltro con un semplice 2021, che potrebbe significare un rinvio anche per questo visto che precedentemente si parlava di "prima metà del 2021"), Horizon Forbidden West confermato per il 2021 e Returnal per il 19 marzo 2021.

Tutti gli altri titoli non vengono menzionati e si tratta dei vari giochi third party mostrati nel video come Final Fantasy XVI, Project Athia, Pragmata, Solar Ash, Kena: Bridge of Spirits, Ghostwire Tokyo e altri che prima comparivano, con il loro periodo di uscita, al termine del filmato.

Si tratta probabilmente di una mossa decisa da Sony forse anche su richiesta dei publisher third party, che in questo modo vogliono tutelarsi nel caso in cui siano costretti a modificare il periodo di uscita rispetto a quanto riferito in precedenza, non essendo questo elemento sotto il diretto controllo di Sony.

In molti, però, ci vedono un indizio sulla possibilità che molti di questi vengano rinviati e non arrivino dunque nel 2021 o nei periodi indicati in precedenza. D'altra parte, dopo il rinvio di Hogwarts Legacy, anche il sempre ben informato Jason Schreier ha riferito di vederlo come il primo di tanti rinvii previsti per il 2021.