Resident Evil 3: più contenuti nuovi e rielaborati rispetto a Resident Evil 2

I produttori Capcom impegnati su Resident Evil 3 Remake hanno spiegato che questo conterrà maggiori differenze rispetto all'originale in confronto a quanto visto con Resident Evil 2.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   08/01/2020
87

Resident Evil 3 avrà maggiori elementi diversi, tra contenuti nuovi e rielaborati più profondamente, rispetto all'originale in confronto a quanto abbiamo visto con Resident Evil 2, che era già di per sé un remake molto profondo.

In un'intervista pubblicata da Famitsu, i producer di Resident Evil 3, Masao Kawada e Peter J. Fabiano hanno affermato che il nuovo remake avrà "più elementi riarrangiati" rispetto all'operazione precedente con Resident Evil 2, oltre a presentare un andamento più action rispetto a quanto visto in quest'ultimo.

Queste rielaborazioni più profonde dovrebbero riguardare sia la storia, che dovrebbe offrire "un nuovo approccio" agli eventi narrati nel terzo capitolo della serie, sia la struttura e il gameplay, anche per quanto riguarda gli incontri con Nemesis e il comportamento di quest'ultimo, minaccia costante in giro per Raccoon City.

Anche Carlos, il comprimario della storia insieme a Jill Valentine, è stato rielaborato sia nell'aspetto, com'è ovvio, ma anche nella sua personalità: si tratta di un personaggio più scanzonato, particolarmente chiacchierone. Qualche sorpresa dovrebbe riguardare anche Brad Vickers, visto che i produttori lo inseriscono proprio tra gli elementi di maggiore differenza con il Resident Evil 3 originale.

Inoltre, considerando che lo sviluppo di Resident Evil 3 Remake è attualmente al 90%, possiamo essere piuttosto sicuri che non andrà incontro a posticipi, confermando dunque la data di uscita fissata per il 3 aprile 2020 su PC, PS4 e Xbox One.