Skull & Bones, l'uscita è stata forzata da "accordi governativi", secondo un report

Skull & Bones avrebbe richiesto altro lavoro ma l'uscita sembra sia stata forzata da "accordi governativi", secondo un report di un giornalista.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   30/06/2022
43

Skull & Bones dovrebbe finalmente arrivare quest'anno dopo una genesi lunghissima e complicata, ma sembra che il gioco non sia ancora in forma ideale e la sua uscita sia stata forzata da "accordi governativi" che Ubisoft avrebbe preso con Singapore per la creazione e pubblicazione del titolo.

Questo è quanto riferito dal senior reporter Ethan Gach di Kotaku, il quale riferisce che lo sviluppo di Skull & Bones è stato sostenuto almeno parzialmente da un sussidio fornito dal governo di Singapore, che rappresenta una sorta di sponsor per il gioco e che, a questo punto, vuole vederlo uscire sul mercato. La stessa costituzione di Ubisoft Singapore sembra sia fortemente connessa a questioni economico-politiche, dunque ci sarebbe qualcosa di grosso in ballo con questo progetto.

Questa sarebbe la ragione principale per cui Skull & Bones uscirà nel corso del 2022 invece che essere ulteriormente posticipato, nonostante alcuni problemi persistano e gli sviluppatori avessero probabilmente avuto bisogno di più tempo per poter aggiustare il tutto.

La data d'uscita che è trapelata nei giorni scorsi, ovvero l'8 novembre 2022, sembrerebbe essere quella giusta, ma Skull & Bones ha ancora diversi problemi, tanto che i test che erano previsti per questo periodo sono stati cancellati a causa del cattivo stato della build attuale, sempre secondo le misteriose fonti di Gach.

In ogni caso, il gioco dovrebbe ricevere una nuova presentazione a luglio, dunque vedremo più nel dettaglio quale sia la situazione. Presentato nel lontano 2017, Skull & Bones ha attraversato diversi problemi che hanno portato a ripartenza e cancellazioni varie fino a una versione che dovrebbe essere definitiva, probabilmente in arrivo quest'anno.