Sony, Shawn Layden: differenziare i team e privilegiare la creatività è fondamentale 169

Il presidente di SIE Worldwide Studios ha espresso soddisfazione per i traguardi raggiunti da Sony in termini di creatività e qualità dei suoi prodotti: "La monotonia è la morte dell'innovazione della creatività".

NOTIZIA di Davide Spotti —   22/05/2019

In occasione di una conferenza che si è tenuta a Toronto nella giornata di ieri, il presidente di SIE Worldwide Studios, Shawn Layden, ha fornito consigli su come stimolare la creatività negli ambienti della tecnologia generalista e delle start-up.

"L'industria dei videogiochi cavalca la creatività, l'innovazione, l'intrattenimento e la tecnologia in modo diversi da qualsiasi altra industria", spiega Layden. "I nostri fan sono chiassosi, appassionati e implacabili. Le lezioni apprese dalla nascita di PlayStation nel 1994 possono servire a molti di voi, chi siate fondatori, imprenditori una start-up o vogliate avviare un'impresa sfruttando la prossima ondata di innovazioni".

Layden ha poi descritto la necessità di Sony di gestire 13 studi di sviluppo dislocati in tre continenti, rimarcando che l'azienda si concentra sulla creatività e la qualità dei suoi prodotti, perché entrambi questi fattori sono fondamentali per il successo.

Tra gli esempi virtuosi è stata citata Sucker Punch, software house responsabile delle serie di Sly Cooper e inFamous. Quando lo studio si è concentrato sulla creazione di un titolo che avrebbe sfruttato l'hardware di PlayStation 4 Pro, Layden ha chiarito che l'opzione naturale fosse quella di costruire un nuovo capitolo di inFamous. Lo studio, al contrario, ha suggerito Ghost of Tsushima. Layden ha detto di essere rimasto particolarmente colpito dal fatto che un team di Seattle abbia deciso di dedicarsi a un progetto ambientato nel Giappone feudale, interfacciandosi con un'azienda giapponese.

"Siamo molto orgogliosi del fatto che un team di sviluppo americano al 100% abbia compiuto ricerche e abbia onorato un'altra cultura, la sua storia e la sua bellezza", ha affermato. "Mentre ampliamo l'organico e accogliamo studi provenienti da ogni parte del mondo e ogni contesto, è importante che i nostri team assomiglino ai nostri fan. È importante avere una vasta gamma di voci se vogliamo superare le aspettative del nostro pubblico".

"Le persone con background diversi portano nuove prospettive: aiutano a innescare la scintilla creativa pensando in modo diverso. Se i vostri team fossero tutti uguali e agissero allo stesso modo, se condividessero tutti la stessa storia e lo stesso punto di vista, i vostri prodotti non evolverebbero e alla fine diventerebbero appannati e privi di fantasia. La monotonia è la morte dell'innovazione della creatività".

Layden ha citato anche Media Molecule, lo studio di LittleBigPlanet e Dreams, come esempio di mentalità aperta. "Il team di Media Molecule è ora per circa un terzo composto da donne, ma questo ha richiesto uno sforzo consapevole e un maggiore coinvolgimento, dall'essere più sperimentali con il reclutamento alla scelta di accogliere più stagisti e anche giovani gruppi scolastici".

"Non puoi controllare come, quando o dove possono arrivare idee veramente creative", ha concluso Layden. "Puoi coltivarle, dare al tuo team spazio per ideare, condividere il loro feedback e lasciarli correre dei rischi, far crescere l'azienda con un occhio di riguardo verso la creatività e l'inclusività, che sono inevitabilmente collegate".