The Elder Scrolls 6, finita la disputa per il marchio Redfall 29

Zenimax e BookBreeze.com hanno raggiunto un accordo amichevole mettendo fine alla disputa per Redfall, probabilmente il sottotitolo di The Elder Scrolls 6.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   24/05/2019

ZeniMax, il gruppo che controlla Bethesda, ha annunciato che la disputa legale con BookBreeze.com per il marchio Redfall, proabilmente il sottotitolo di The Elder Scrolls 6, è stata risolta in modo amichevole.

Come ricorderete, BookBreeze.com è il publisher di una serie di libri di Jay J. Falconer intitolata Redfall. Falconer aveva provato a contattare ZeniMax per risolvere la questione senza passare alle vie legali, ma fu ignorato e decise quindi di portare in giudizio il gruppo.

Ora la questione pare essere appianata definitivamente e, a quanto pare, entrambe le parti hanno avuto i loro vantaggi dall'accordo, i cui termini non sono stati però specificati, perché confidenziali. Insomma, non è chiaro se ZeniMax abbia semplicemente pagato Falconer per l'uso della parola. Comunque sie le due compagnie credono che sia i fan dei libri, sia quelli che attendono The Elder Scrolls 6, saranno contenti del risultato.

Che significa tutto ciò? Che The Elder Scrolls 6 non avrà problemi a causa del marchio e non subirà ritardi dovuti a reclami da parte di Falconer. Fra quanti anni potremo giocarci non è comunque ancora chiaro.