The Good Life: il trailer di lancio ci ricorda che è disponibile da oggi

Vediamo il trailer di lancio di The Good Life, che ci ricorda che il gioco è disponibile da oggi su tutte le piattaforme.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   15/10/2021
22

The Good Life, l'ultima fatica di Swery, è disponibile da oggi, come ci ricorda il trailer di lancio appena pubblicato (lo trovate in testa alla notizia). Il filmato fa un riepilogo della storia del gioco, presentandoci i personaggi e l'ambientazione.

Lanciato su PC, Xbox One, PS4 e Nintendo Switch, ma giocabile in retrocompatibilità anche su PS5 e Xbox Series X e S, The Good Life non è stato accolto in modo troppo positivo dalla critica, che lo ha stroncato nonostante alcune buone idee. Ad esempio, il nostro Marco Perri, nella recensione di The Good Life ha scritto:

Il voto che leggete è chiaramente frutto dell'affetto per il designer e la voglia di premiare il suo evidente desiderio di mettere insieme un'esperienza capace di dire altro rispetto al gaming attuale. Il problema, però, è che stavolta Swery proprio non ci riesce a confezionare un'esperienza capace di entrare nella nicchia del "gioco d'autore". Ormai, a fine 2021, ci stanno veramente troppi esempi di indie molto più umili e riusciti mille volte meglio, complice anche l'utilizzo di motori grafici già predisposti e di facile lavorazione. Swery invece non si capisce perché entra in un territorio a tre dimensioni che proprio non riesce ad amalgamare, inserendo meccaniche non brillanti, noiose, confusionarie e fallendo completamente il flusso di gioco. Ci sono un paio di trovate carine, simpatica la possibilità di esplorare e fare quest da cani o gatti, ma non basta questo elemento a portare avanti una storia macchinosa e un sistema di attività secondarie mal confezionato. Per non parlare dei problemi tecnici, che stiamo tenendo da parte. Non sappiamo se anche questo titolo diventerà un gioco cult, in parte lo speriamo e speriamo di aver preso un abbaglio, ma qualcosa ci dice che stavolta, semplicemente, Swery avrebbe fatto meglio a posticiparlo e ripensarlo da zero.

Qualcuno spera ancora che sia un nuovo Deadly Premonition, ossia che dietro a un gioco apparentemente orrido si nasconda una bellezza segreta, tutta da scoprire.