The Last of Us: il nuovo gioco multiplayer potrebbe essere free-to-play

Il nuovo gioco multiplayer di The Last of Us in sviluppo presso Naughty Dog potrebbe essere distribuito gratis come free-to-play con microtransazioni.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   26/10/2022
49

In base ad un annuncio di lavoro, si sta diffondendo l'idea che il nuovo gioco multiplayer di The Last of Us, attualmente in sviluppo presso Naughty Dog, potrebbe essere un free-to-play, dunque distribuito con base gratis e micro-transazioni sul modello standard di questo tipo di titoli.

Nell'annuncio di ricerca per un Live Ops Producer, Naughty Dog ha scritto che cerca un elemento con "provata esperienza nel ruolo di produzione a supporto di giochi tripla A, free-to-play e live service", tra le caratteristiche ideali del candidato.

The Last of Us Multiplayer: la prima immagine diffusa da Naughty Dog
The Last of Us Multiplayer: la prima immagine diffusa da Naughty Dog

Ovviamente si tratta di un indizio ancora piuttosto vago perché non si applica necessariamente al progetto in sviluppo, tuttavia la struttura si assocerebbe probabilmente bene al gioco che stanno costruendo gli autori.

Non si sa ancora praticamente nulla di questo The Last of Us Multiplayer, tranne il fatto che è stato confermato come in sviluppo e in arrivo come prossimo titolo da parte di Naughty Dog, con solo una prima immagine rappresentativa diffusa finora dal team. Si tratta comunque di un artwork, dunque non indicativo della grafica effettiva del gioco, ma basta a capire un po' l'atmosfera generale del gioco.

L'idea è che possa trattarsi di una versione espansa e arricchita di Fazioni, la modalità multiplayer che ha riscosso un notevole successo all'epoca del primo The Last of Us. Durante lo sviluppo di The Last of Us 2, infatti, gli sviluppatori decisero di rimuovere completamente il multiplayer per potersi concentrare esclusivamente sul single player e non allungare troppo i tempi di produzione, ma tale lavoro evidentemente è stato recuperato in seguito.

Trattandosi di un gioco standalone, non stupirebbe se venisse costruito come un titolo live service free-to-play, per venire incontro a una distribuzione più ampia e veloce grazie alla base gratuita. D'altra parte, titoli di questo tipo sono destinati ad avere una grande importanza nei piani futuri di Sony, come dimostrano i 12 live service in sviluppo presso PlayStation Studios. Il nuovo The Last of Us multiplayer potrebbe inoltre arrivare subito su PC, considerando che Sony ha riferito l'idea di lanciare i giochi live service anche su PC al day one.