The Witcher: Monster Slayer, una specie di Pokémon GO annunciato da CD Projekt

The Witcher: Monster Slayer è una specie di Pokémon GO annunciato da CD Projekt e ambientato nel mondo della serie fantasy come un prequel rispetto agli altri capitoli.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   26/08/2020
17

The Witcher: Monster Slayer è un nuovo videogioco legato alla celebre serie di CD Projekt RED ma non è propriamente quello che ci si potrebbe aspettare dal brand in questione, trattandosi di un gioco mobile basato sulla realtà aumentata che ricorda da vicino la meccanica di Pokémon GO.

Sviluppato da Spokko e pubblicato da CD Projekt, The Witcher: Monster Slayer è definito un RPG "a base di location" che sfrutta le mappe reali e la realtà aumentata per trasferirci all'interno dell'inquietante mondo di The Witcher.

Il gioco è ambientato prima degli eventi della serie videoludica in questione, in un periodo in cui i mostri si spostano con maggiore libertà nel mondo e sono più facili da trovare in giro. Il nostro compito è dunque quello di assumere il ruolo di cacciatori di mostri e girare per il mondo alla ricerca di varie creature da sconfiggere.

Il meccanismo è quello tipico dei giochi "location-based" tipo Pokémon GO, Harry Potter: Wizards Unite e Minecraft Earth, con la possibilità di spostarsi nella realtà fino a punti in cui si trovano i mostri nella mappa di gioco. Giunti qui possiamo attivare la fotocamera con l'app in realtà aumentata che visualizza i mostri direttamente nell'ambiente intorno a noi.

Quello che promette The Witcher: Monster Slayer è però una maggiore insistenza sulle caratteristiche RPG del gioco: la preparazione del personaggio è fondamentale, tra selezione di armi e abilità, oltre alla progressione del protagonista nello stile classico del gioco di ruolo, dunque potrebbe trattarsi di una variante più adatta anche ai videogiocatori tradizionali.

La data di uscita per The Witcher: Monster Slayer verrà annunciata nel corso del 2020, con il gioco previsto arrivare su iOS e Android.

Unnamed