Twitch non blocca gli scammer di Counter-Strike: Global Offensive e scatena le polemiche 11

I giocatori professionisti di Counter-Strike: Global Offensive hanno accusato Twitch di non fare nulla per frenare il fenomeno degli scammer.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   19/01/2020

Molti giocatori professionisti di Counter-Strike: Global Offensive hanno messo sotto accusa Twitch perché non farebbe nulla per frenare il fenomeno degli scammer. Questi ultimi usano i nickname dei giocatori più famosi per promuovere la vendita di oggetti.

Quello degli scammer negli streaming non è un fenomeno nuovo e, anzi, è molto diffuso su Twitch e non solo. Solitamente utilizzano dei bot per rendere i loro canali popolari, così da attirare gli spettatori più sprovveduti. Con Counter-Strike: Global Offensive però sono andati oltre, rubando l'identità di altri giocatori. Da notare che spesso gli spettatori non si accorgono della differenza con gli originali.

Stando all'utente Reddit SeaszonCSGO, sono mesi che alcuni account falsi vanno avanti facendo scam. Nonostante i ban, tornano di continuo riproponendo i loro contenuti. Evidentemente devono essere automatizzati e, soprattutto, devono guadagnarci qualcosa, altrimenti non lo farebbero. Oltretutto pare che stiano riuscendo a prendere sempre più piede, tanto che uno scammer è riuscito a farsi segnalare nella tab degli stream all'interno del gioco stesso.

In tutto questo, la risposta di Twitch sembra essere stata troppo debole. Nonostante l'autenticazione a due fattori infatti, il fenomeno è tutto tranne che morto. Personalità come il giocatore professionista s1mple l'hanno quindi accusata di non fare nulla per proteggere i suoi spettatori: "Wtf, vedo il mio profilo falso fregare gente tutti i giorni. Non è vostra responsabilità proteggere il vostro pubblico?"

Insomma, Twitch non è solo Amouranth che si fa cacciare da un negozio perché vestita troppo sexy o Alinity che si fa odorare la vagina dal suo cane, ma anche scammer che provano a rubare soldi agli spettatori.