Videogiochi nel 2020: il digitale schiaccia il fisico, gli smartphone dominano il mercato

Un riepilogo complessivo dei videogiochi nel 2020 mostra come il digitale schiacci il mercato fisico, mentre le piattaforme mobile dominano per introiti.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   23/12/2020
125

Un'interessante panoramica sulla situazione generale dei videogiochi nel 2020 proviene da un riepilogo complessivo effettuato da GamesIndustry.biz in base ai dati raccolti nel corso dell'anno, che tra le altre cose mostrano come i videogiochi in digitale superino ampiamente quelli in formato fisico, mentre le piattaforme mobile siano nettamente al comando come quote di mercato.

Il sorpasso del digitale, previsto per lungo tempo negli anni passati, è ormai una realtà ben definita, con un rapporto di forze che è semplicemente schiacciante, se si prendono in considerazione i ricavi dell'industria videoludica complessiva, comprese le piattaforme mobile, su cui gravita gran parte del denaro.

In base ai dati di Newzoo, relativi al 2020, i ricavi totali dal mercato dei videogiochi provengono per il 91% dal digitale e per il 9% dai giochi in scatola, con il rapporto che varia a seconda della piattaforma: il 98% contro il 2% per quanto riguarda il PC, il 72% digitale contro il 28% fisico per le console e ovviamente 100% digitale per quanto riguarda le piattaforme mobile. Tutto questo per quanto riguarda i ricavi complessivi, su cui ovviamente pesa la fetta di mercato occupata da smartphone e tablet.

Per quanto riguarda le quote di mercato controllate dalle diverse piattaforme, queste mostrano come il mobile domini con 86,4 miliardi di dollari pari al 49% dell'intero mercato, incrementati del 25% rispetto all'anno precedente, con le console a seguire in grado di generare 51,2 miliardi di dollari (+21% rispetto all'anno precedente) per un 29% rispetto al mercato complessivo e infine il PC con 37,4 miliardi di dollari, con una crescita minore, pari al 6,2%, che lo mantengono al 22% come "fetta di mercato" coperta.

2020 Infografica