Videogiochi e malanni: i giocatori PlayStation si infortunano più degli altri

I videogiochi sono una pratica poco rischiosa, ma anche i videogiocatori devono fare i conti con qualche malanno: quelli PlayStation soprattutto.

NOTIZIA di Nicola Armondi   —   02/08/2021
73

Tramite un nuovo studio condotto da RLF Research nel luglio 2021 per conto di CasinoSource.co.uk sulla base di 1.000 giocatori, si è scoperto qual è il "malanno" tipico del videogiocatore medio e quali videogiocatori sono quelli che si infortunano più frequentemente: la risposta? I giocatori PlayStation.

Pare infatti che, secondo la ricerca, i giocatori PlayStation siano quelli che si infortunano più frequentemente mentre giocano. Precisamente, classifica è composta in questo modo:

  • PlayStation - 77% dei giocatori hanno subito un incidente mentre giocavano
  • Xbox - 74% dei giocatori hanno subito un incidente mentre giocavano
  • Nintendo Switch - 73% dei giocatori hanno subito un incidente mentre giocavano
  • Computer - 69% dei giocatori hanno subito un incidente mentre giocavano

Come potete vedere, le differenze sono minime. Più importante il fatto che in tutti i casi sono molti i videogiocatori che segnalano di aver subito un qualche tipo di infortunio. Ma di che tipo di "malanni" si sta parlando? Ecco la classifica:

  • Fastidio al collo - 86% dei giocatori ne ha sofferto
  • Mal di testa ed emicrania - 84% dei giocatori ne ha sofferto
  • Pollice del videogiocatori (Infiammazione del tendine) - 41% dei giocatori ne ha sofferto
  • Fastidio agli occhi - 32% dei giocatori ne ha sofferto
  • Fastidio alla schiena - 20% dei giocatori ne ha sofferto

Lo studio riporta anche una serie di consigli da parte del fisioterapista Tim Allardyce che consiglia di evitare di giocare di notte, di muoversi ogni 20 - 30 minuti facendo una pausa dalle sessioni di gioco, e infine consiglia anche di non mangiare mentre si gioca e in caso di preferire cibi sani come frutta e verdura.

Se vi piacciono videogiochi e statistiche, ecco quelle di Marvel's Spider-Man Miles Morales.