Warframe su Nintendo Switch passa il test dell'analisi di Digital Foundry

La conversione di Warframe per Nintendo Switch da parte di Panic Button sembra essere un altro ottimo lavoro per il team

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   28/11/2018
28

Warframe è disponibile da qualche giorno su Nintendo Switch ed essendo un titolo scaricabile gratuitamente e già basato su una community piuttosto sostanziosa, l'interesse intorno allo sparatutto di Digital Extremes è tanto.

Il fatto che la conversione di Warframe per Nintendo Switch sia stata effettuata da Panic Button, team che si è già ben distinto nelle operazioni analoghe effettuate su Rocket League, DOOM e Wolfenstein 2: The New Colossus, non fa che incrementare questo interesse. Possiamo dunque avere un'idea più precisa di come siano andati i lavori grazie alla consueta analisi tecnica da parte di Digital Foundry, di cui riportiamo il video qua sotto.

In generale sembra essere venuto fuori un buon lavoro: la risoluzione è dinamica sia in versione portatile che con la console nel dock, andando da 432p a 720p nel primo caso e da 540p a 720p nel secondo caso. Nel dock la risoluzione si attesta soprattutto a metà strada mentre in portabilità i 720p si raggiungono raramente in aree abbastanza vuote. È possibile attivare o disattivare varie opzioni grafiche come motion blur, SSAO e densità degli effetti particellari, con effetti che risultano nella risoluzione dinamica ma non nelle performance, a quanto pare.

Il frame-rate sembra andare meglio in portabilità ma in generale i cali sembrano emergere solo nell'area hub, mentre al di fuori di questa si mantiene piuttosto stabile sui 30 frame al secondo.