Warner Bros.: la divisione gaming non verrà venduta, dice il CEO di WarnerMedia

La divisione gaming di Warner Bros. non verrà venduta, come fin qui pronosticato: lo ha dichiarato il CEO di WarnerMedia, Jason Kilar, ponendo fine alle voci per il momento.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   08/08/2020
40

La divisione gaming di Warner Bros. non verrà venduta: lo ha annunciato il CEO di WarnerMedia, Jason Kilar, ponendo fine (almeno per il momento) alle voci che ormai si susseguono da settimane.

Sembrava che EA fosse molto interessata ad acquistare Warner Bros. Games., così come Microsoft, ma a quanto pare un'eventuale acquisizione non è più all'ordine del giorno.

Il CEO di WarnerMedia, Jason Kilar, ha infatti scritto una lettera a tutti i dipendenti di Warner Bros. per illustrare i suoi piani per l'azienda, che prevedono un ruolo centrale del network HBO Max ma anche il mantenimento della divisione gaming.

La notizia arriva giusto poche ore dopo l'annuncio che Suicide Squad di RockSteady verrà svelato ufficialmente durante il DC FanDome di agosto, al termine di una lunghissima attesa da parte dei fan del team di sviluppo.

Alla luce di queste novità, il FanDome assume dunque connotati ancora più interessanti: speriamo che nel corso dell'evento vengano annunciati anche Injustice 3 e il nuovo Batman di Warner Bros. Games Montreal.