Watch Dogs: Legion, per la colonna sonora si parla di nuovo di HitRecord 5

Ubisoft desidera che gli utenti possano contribuire alla realizzazione della colonna sonora di Watch Dogs: Legion, e per farlo ricorrerà nuovamente al controverso modello di HitRecord: ecco di che si tratta.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   15/07/2019

Watch Dogs: Legion, il nuovo episodio della serie Ubisoft, proverà a coinvolgere gli utenti per la realizzazione della colonna sonora, spronando gli artisti presenti a mandare i propri brani per una possibilità di vederli finire nel gioco.

In che modo si procederà alla selezione? È questo il punto: la casa francese ha stretto un nuovo accordo con HitRecord, l'azienda fondata dall'attore Joseph Gordon-Levitt che si occupa appunto di raccogliere materiali per individuare i migliori contributi da utilizzare poi effettivamente per il progetto.

Come già accaduto con Beyond Good & Evil 2, che ha fatto ricorso a questo sistema a tutto tondo, anche per gli asset grafici, tuttavia, coinvolgere HitRecord implica aspetti quantomeno controversi, che non mancheranno di generare delle polemiche.

Il sistema raccoglie infatti i materiali, è vero, ma alla fine solo gli artisti selezionati vengono pagati per il lavoro svolto. L'idea di partecipare a questa sorta di "concorso" per Watch Dogs: Legion, insomma, potrebbe non rivelarsi brillante per i professionisti del settore, che rischierebbero appunto di mettere a disposizione tempo e risorse senza un ritorno economico.