Xbox Game Pass non ha abbastanza giochi per Microsoft, ecco perché Activision Blizzard è vitale

Secondo Brad Smith, presidente di Microsoft, Xbox Game Pass non ha abbastanza giochi popolari per competere con Nintendo e Sony.

Xbox Game Pass non ha abbastanza giochi per Microsoft, ecco perché Activision Blizzard è vitale
NOTIZIA di Stefano Paglia   —   06/12/2022
117

Brad Smith, il presidente di Microsoft, ha pubblicato su Wall Street Journal Opinion un editoriale in cui spiega perché un'eventuale opposizione della Federal Trade Commission statunitense e degli organi di antitrust in Europa all'acquisizione di Activision Blizzard sarebbe un grande errore, che "danneggerebbe la competizione, i consumatori e migliaia di sviluppatori". Secondo Smith l'unico modo per competere ad armi pari con Sony e Nintendo nel mercato console e con Google e Apple in quello mobile è tramite Xbox Game Pass, che tuttavia al momento non ha abbastanza giochi di successo nel suo catalogo.

Nell'articolo il presidente di Microsoft spiega al momento che Microsoft è in una posizione di netto svantaggio sia nel mercato console che in quello mobile. Di conseguenza l'acquisizione di Activision Blizzard e il suo ricco catalogo di IP e giochi permetterebbe al colosso di Redmond di competere ad armi pari e per farlo Microsoft intende puntare sull'innovazione, con un servizio ad abbonamento che permette di giocare in streaming a un costo ragionevole, ovvero il Game Pass.

"Microsoft affronta enormi sfide nel settore videoludico", afferma Smith. "Xbox rimane al terzo posto nel mercato console, bloccata dietro il dominio di Sony PlayStation e Nintendo Switch. Non abbiamo una presenza significativa nel gaming per dispositivi mobile. Quel segmento genera la maggior parte delle entrate e ha la crescita più rapida, ma una parte significativa dei guadagni va a Google e Apple attraverso le loro tariffe degli app store."

"L'acquisizione di Activision Blizzard consentirebbe a Microsoft di competere con queste società attraverso l'innovazione a vantaggio dei consumatori. Mentre i consumatori moderni possono eseguire lo streaming di video o musica su più dispositivi con piani di abbonamento a basso costo, molti giochi spesso possono essere acquistati e scaricati singolarmente su un solo dispositivo. Microsoft vuole cambiare ciò offrendo ai consumatori la possibilità di abbonarsi a un servizio di cloud gaming che consente loro di riprodurre in streaming una varietà di giochi su più dispositivi a un costo ragionevole. Andrebbe anche a vantaggio degli sviluppatori consentendo loro di raggiungere un pubblico molto più ampio."

Xbox Game Pass
Xbox Game Pass

Tuttavia secondo Smith al momento il catalogo di Xbox Game Pass non ha abbastanza giochi popolari. Ed è per questo che l'acquisizione di Activision Blizzard è vitale per Microsoft.

"Per ottenere abbonati a questo servizio, Microsoft ha bisogno di una libreria piena di giochi popolari e, allo stato attuale, semplicemente non ne abbiamo abbastanza. È qui che entra in gioco l'acquisizione. Activision Blizzard ha titoli popolari per dispositivi mobili, PC e console, tra cui "Candy Crush", "World of Warcraft" e "Call of Duty".

Al momento, Xbox Game Pass conta una libreria di oltre 400 giochi Xbox Series X|S, One, 360 e PC Windows, che include tutti i brand dei propri studi, come Halo, Gears of War, Forza, Fallout, The Elder Scrolls, giusto per citarne alcuni. Include anche titoli tripla A di terze parti di spessore, ad esempio a gennaio accoglierà Monster Hunter Rise, che ha già venduto su PC e Switch oltre 11 milioni di copie.

Nello stesso editoriale, il presidente di Microsoft ha confermato che la compagnia ha proposto un accordo che garantirà la permanenza di Call of Duty su console PlayStation per 10 anni.