Xbox Game Pass: Sega pubblicizza direttamente il servizio Microsoft, invitando a giocare lì i suoi titoli 43

Sega sta pubblicizzando i suoi giochi su Xbox Game Pass, spingendo gli utenti a giocarli direttamente attraverso il servizio su abbonamento Microsoft, senza doverli acquistare.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   16/06/2020

Sega ha iniziato a promuovere direttamente Xbox Game Pass e i suoi giochi presenti sul servizio su abbonamento Microsoft, con dei messaggi pubblicati su Twitter nei quali il publisher nipponico invita gli utenti a giocare i suoi titoli in tal modo.

"Godetevi i giochi Sega su Xbox Game Pass", si legge nel tweet, che presenta Football Manager 2020, Alien: Isolation, Yakuza Kiwami e altro con tanto di animazione, come potete vedere nel tweet riportato qui sotto.

È una situazione che può sembrare strana, perché è come se Sega dicesse chiaramente agli utenti di giocare i propri titoli su Xbox Game Pass invece di acquistarli, con una mossa apparentemente controproducente. Normalmente, si potrebbe pensare che un publisher preferirebbe non promuovere più di tanto questa eventualità, con il rischio che la presenza sul Game Pass possa danneggiare le vendite dei giochi.

In verità, tutto questo dimostra come l'organizzazione di Xbox Game Pass sia più complessa di quanto si possa pensare, con il servizio che ha influssi positivi sui publisher in maniera diversa dalla vendita diretta di copie sugli store. Non conoscendo precisamente i termini dell'accordo tra Sega e Microsoft, possiamo fare delle supposizioni: Sega ha ovviamente ottenuto dei compensi dalla casa di Redmond per posizionare i suoi titoli nel catalogo di Xbox Game Pass, dunque già questo è fonte di guadagno e potrebbe aver convinto il publisher a investire su questa partnership, cosa che potrebbe portare a ulteriori aggiunte nel catalogo in futuro.

Gli accordi potrebbero prevedere delle royalties legate alla quantità di download o di utilizzo effettivo dei giochi all'interno del catalogo di Xbox Game Pass, dunque avrebbe senso la volontà di Sega di spingere i giocatori a fruire dei propri titoli sul servizio. Queste sono solo alcune supposizioni che si possono fare per il momento, ma quello che sembra abbastanza ovvio è che tra Microsoft e Sega ci sia un ottimo rapporto sul fronte di Xbox Game Pass, cosa che potrebbe riservare ulteriori vantaggi per i giocatori abbonati in futuro.