YouTube e youtuber, regole più stringenti per la verifica dei canali dopo i casi di pedofilia 11

YouTube ha dettato delle linee guida più stringenti per la verifica dei canali degli youtuber, dopo alcuni fatti spiacevoli legati alla pedofilia.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   20/09/2019

Le regole di YouTube per la verifica dei canali degli youtuber si sono fatte più stringenti.

Finora bastava avere 100.000 iscritti per ottenere la certificazione del canale, senza ulteriori controlli, ma dopo i recenti casi di pedofilia, che hanno comportato pesanti multe per il portale, nonché la perdita di molti inserzionisti, le maglie sono state strette ed è stato annunciato un nuovo programma di verifica. Ciò potrebbe comportare la perdita dello status di canale verificato per alcune celebrità.

Le nuove regole sono infatti molto più severe e sono più incentrate sull'autenticità e la rilevanza del canale dentro e fuori da YouTube. Ora è quindi richiesto che il canale appartenga al creatore di contenuti, o alla compagnia che dice di rappresentare, e che sia riconosciuto come tale dentro e al di fuori di YouTube. Oltre a ciò, YouTube rimuoverà le spunte dai contenuti degli account verificati, perché non vuole più creare fraintendimenti sul fatto che siano stati preventivamente approvati dalla piattaforma.

Questa non è la prima novità di YouTube post casi di pedofilia. Qualche tempo fa è stato infatti lanciato YouTube Kids, una versione di YouTube epurata di tutti i contenuti non adatti ai minori.