Yuji Naka arrestato per insider trading ai danni di Square Enix, è uno dei papà di Sonic

Yuji Naka, uno dei papà di Sonic the Hedgehog, è stato arrestato con l'accusa di insider trading per aver sfruttato a suo vantaggio l'annuncio di Dragon Quest Tact.

Yuji Naka arrestato per insider trading ai danni di Square Enix, è uno dei papà di Sonic
NOTIZIA di Stefano Paglia   —   18/11/2022
36

Yuji Naka, uno dei creatori di Sonic the Hedgehog, è stato arrestato dalla divisione Special Investigation Departement della polizia di Tokyo in quanto ritenuto coinvolto in un caso di insider trading relativo a Dragon Quest Tact, un gioco per mobile della storica serie JRPG di Square Enix.

Stando alle informazioni condivise dalle autorità giapponesi, si presume che Naka nel 2020 fosse venuto a conoscenza che Square Enix, di cui era un dipendente (all'epoca lavorava a Balan Wonderworld), stava collaborando con Aiming, gli sviluppatori di Caravan Stories, per realizzare Dragon Quest Tact, uno spin-off per mobile uscito nel 2021 su iOS e Android. Gli investigatori credono che Naka abbia acquistato 10.000 azioni di Aiming, per circa 2,8 milioni di yen (pari a circa 19.000 euro), con l'obiettivo di trarne un profitto dopo l'annuncio del gioco.

Anche Taisuke Sasaki, un altro ex dipendente di Square Enix, e Fumiaki Suzuki sono stati arrestati ieri per lo stesso motivo. I due avrebbero comprato nel 2020 ben 162.000 azioni per un totale di 47,2 milioni di yen (circa 325.000 euro).

Le autorità dunque credono che Naka, Sasaki e Suzuki abbiano acquistato un gran numero di azioni Aiming per trarre un profitto dall'aumento del loro valore in borsa in seguito all'annuncio di Dragon Quest Tact da parte di Square Enix.

Ottenere profitti nel mercato azionario utilizzando informazioni interne non di dominio pubblico in questo modo è una pratica illegale, chiamata per l'appunto insider trading.

Yuji Naka
Yuji Naka

Square Enix ha pubblicato un comunicato ufficiale dove afferma che collaborerà con le autorità giapponesi per fare luce sulla questione.

"Oggi, alcuni media hanno riferito che gli ex dipendenti di Square Enix sono indagati per sospetto insider trading", si legge nella nota.

"Abbiamo collaborato con la Securities and Exchange Surveillance Commission. Poiché l'indagine dell'ufficio del pubblico ministero del distretto di Tokyo è in corso, continueremo a offrire la nostra completa collaborazione per l'indagine. Siamo profondamente dispiaciuti per la grande preoccupazione che ciò ha causato a tutti gli interessati. Abbiamo affrontato questo incidente in modo rigoroso, comprese le azioni disciplinari interne intraprese contro i dipendenti sospettati".

Yuji Naka ha lasciato Square Enix nell'estate del 2021 dopo la pubblicazione di Balan Wonderworld. Il gioco è stato accolto tiepidamente da critica e pubblico, rivelandosi un flop al livello commerciale. Naka nei mesi scorsi ha puntato il dito contro Square Enix, accusando la compagnia di aver deciso di "cacciarlo" dal team di sviluppo prima che i lavori sul gioco fossero stati completati.

"Come vi sentireste se veniste improvvisamente rimossi da un gioco a cui avete lavorato duramente per oltre due anni, per poi scoprire in un'aula di tribunale che i vostri ex colleghi avevano parlato alle vostre spalle ed è per questo che siete stati cacciati?", aveva scritto Naka su Twitter.

"Chi crea giochi lo fa mettendoci tutta la cura possibile per chi ci giocherà. Non pensate che le persone e le aziende incapaci di mettere questa cura nei giochi siano il peggio? Anziché parlare alle mie spalle, non credete che avrebbero dovuto dirmi direttamente come stavano le cose prima di mandarmi via?"