Una formica nel flipper 3

Il sodalizio tra Zen Studios e Marvel continua con Ant-Man, film di prossima uscita

RECENSIONE di Rosario Salatiello   —   20/07/2015

Indice

L'amore tra Marvel e Zen Studios è ormai cosa nota, al punto da rendere lecito aspettarsi un flipper dedicato a un film supereroistico ogni volta che ne arriva uno nuovo nelle sale cinematografiche. È già successo in questo 2015 con Avengers: Age of Ultron, sta per accadere di nuovo in queste ore con il rinnovo della collaborazione tra le due società grazie ad Ant-Man Pinball, nuovo tavolo scaricabile per Pinball FX 2 e Zen Pinball 2. Dopo la gradita parentesi di Portal Pinball, Zen Studios ha infatti deciso di approfittare dell'uscita di Ant-Man nei cinema americani per aumentare ulteriormente il conto dei flipper dedicati all'universo Marvel: anche se qui in Italia dovremo aspettare ancora un po' di tempo prima di poter vedere la pellicola con Paul Rudd, il contenuto aggiuntivo è arrivato anche per noi nel gioco con la solita formula, che vede la possibilità di acquistarlo singolarmente al prezzo 2,99 euro. Come ormai di consueto, non ci siamo fatti sfuggire l'occasione di diventare anche noi delle piccole formiche con Ant-Man Pinball, per capire se valga o meno la pena comprarlo.

Non fatevi ingannare dalle dimensioni da formica: Ant-Man Pinball diverte tantissimo!

Pinball FX 2 o Zen Pinball 2?

Nelle ultime occasioni in cui abbiamo parlato di questo gioco, lo abbiamo sempre fatto col nome Pinball FX 2: ritrovarsi di fronte a un titolo diverso potrebbe quindi confondere chi non conosce i flipper di Zen Studios. Si tratta in realtà dello stesso gioco, chiamato Pinball FX 2 su PC e Xbox, mentre sull'ecosistema Sony lo si può trovare come Zen Pinball 2. Le recensioni dei tavoli realizzate in precedenza sono state effettuate dopo aver ricevuto un codice Steam, mentre Ant-Man Pinball è stato provato su PlayStation 4: da qui l'uso prevalente del nome Zen Pinball 2 in questo articolo.

L’eroe più piccolo...

I tavoli di Zen Pinball 2 targati Marvel vedono la riproduzione dei poteri dei vari supereroi chiamati in causa, rivisitati nell'ottica del tipo di gioco in questione: immaginiamo che pensare a qualcosa per Ant-Man non sia stato molto semplice, visto che l'abilità principale dell'uomo-formica è quella di rimpicciolirsi fino a diventare di piccolissime dimensioni.

Rispetto ai flipper del mondo reale, gli sviluppatori possono però contare sulle infinite possibilità aperte dal mondo virtuale: nel caso specifico, l'idea è stata quella di mettere al centro di Ant-Man Pinball la cosiddetta pallina particella, una grande sfera da colpire per ottenere punti, ma non solo. Colpo dopo colpo si continua infatti a ridurne le dimensioni, fino a poterla usare in una speciale modalità multiball, dove la biglia di colore azzurro diventa a tutti gli effetti una palla del flipper da colpire con le classiche alette. Un tavolo di Zen Studios non sarebbe tale se non comprendesse tutta la serie di minigiochi ai quali siamo ormai abituati, per realizzare i quali è stata sfruttata anche in questo caso la possibilità di ricorrere alla tecnologia per esulare dalle leggi della fisica che dominano i tavoli da bar. Troviamo così una serie di modalità molto ispirate, in cui bisogna per esempio sparare a determinati elementi sul flipper, combattere Yellowjacket o salvare la piccola Cassie, figlia di Scott Lang, ovvero Ant-Man. In questo caso, la pallina finisce in una sottosezione del tavolo, all'interno della quale il giocatore deve muovere l'area a destra e sinistra per far finire la sfera nel buco che si trova in cima.

...per un grande tavolo

Dal punto di vista del design, in Ant-Man Pinball si nota sin dalla prima occhiata una certa ampiezza di gioco, dettata da una quantità ridotta di elementi presenti su schermo: il confronto diventa particolarmente evidente se si paragona questo flipper a quello dedicato a South Park, tanto per fare un esempio. In termini pratici, tutto ciò si traduce in un gioco che va spesso verso la parte alta del tavolo, dove non a caso si trova la particle ball che rappresenta di sicuro la maggiore attrazione.

Il modo in cui sono state costruite le rampe offre un fluire dell'azione mai eccessivamente frenetico, in quanto bisogna comunque fermarsi a ragionare se si vogliono sbloccare tutti gli elementi che Ant-Man Pinball ha da offrire: molti elementi vengono fuori dopo alcune partite, rendendo così necessaria una vera e propria fase di esplorazione per conoscere a dovere il tavolo prima di lanciarsi con successo verso il record di punti. L'unico difettuccio che abbiamo riscontrato riguarda l'aletta secondaria posta in alto sullo schermo: ci è sembrato un po' troppo difficile riuscire a colpire la palla per effettuare un colpo valido, ma si tratta davvero di voler trovare il pelo nell'uovo in un qualcosa che comunque può essere padroneggiato con un po' d'allenamento. Ant-Man Pinball conferma anche l'attitudine di Zen Studios nel campo estetico, mettendo in mezzo decorazioni e piccole chicche che il giocatore può scoprire con piacere a poco a poco, tutto ciò sovrastato dalla presenza costante dell'accoppiata di personaggi che avremo modo di conoscere anche nel film: Scott Lang, ritratto inevitabilmente nel suo costume da Ant-Man, e Hank Pym, interpretato nella pellicola da Michael Douglas. Buono anche il sonoro, accompagnato da una musica che si abbina perfettamente al genere di Ant-Man. In definitiva, questo nuovo flipper costituisce una valida alternativa non solo per chi ama il personaggio Marvel di cui sentiremo parlare nelle prossime settimane, ma anche per chi vuole continuare a dilettarsi con le idee di Zen Studios, i cui membri sono ormai diventati dei maestri di questo passatempo senza età.

Versione testata
PlayStation 4
Digital Delivery
Steam, PlayStation Store, Xbox Store, App Store, Google Play
Prezzo
2,99 €
Multiplayer.it

Lettori

S.V.

Il tuo voto

PRO

  • Design ottimo come sempre
  • Da scoprire partita dopo partita
  • Elementi a contorno di qualità

CONTRO

  • Può smarrire i meno attenti