Duri a morire 3

Rispediamo Dracula nella bara

RECENSIONE di Luka Sanzin   —   26/08/2015

Il genere degli shoot 'em up bidimensionali ha rappresentato un importante tassello nella storia videoludica nel momento in cui sono comparse le prime sale giochi piene zeppe di arcade da riempire di monetine. Con il passare degli anni i gusti dei giocatori si sono evoluti e hanno abbracciato nuovi stili, soprattutto grazie all'avanzamento della tecnologia e a nuovi ambienti di sviluppo che hanno portato a quello che oggi è presente sul mercato; nonostante ciò, gli shoot 'em up vivono ancora momenti di gloria sopratutto in ambito mobile, grazie a produzioni di grande qualità come il qui presente Operation Dracula.

Operation Dracula è una piccola gemma che brilla nel vasto mare dei giochi su App Store

Vecchia scuola

La storia che fa da cornice all'azione narra di una guerra accaduta molti anni or sono in cui quattro nazioni si sono alleate per togliere di mezzo nient'altro che il famoso conte Dracula, che a seguito della sconfitta risorge e tenta di riconquistare il mondo per l'ennesima volta. Se l'impianto narrativo vi sembra soltanto una scusa quasi patetica per catapultare il giocatore dritto nel cuore dell'azione, avete pienamente ragione, difatti oltre a questo piccolo riassunto che viene proposto all'inizio del gioco non vi sono altri accenni a fatti o cose accadute. Quello che in ogni caso è importante in questo tipo di videogame non è la trama, bensì il gameplay che contraddistingue l'esperienza in sé e rappresenta il solo ed unico metro di giudizio su cui basare il voto finale. Sotto tale punto di vista non si può che rimanere soddisfatti dal lavoro svolto dagli sviluppatori Crescent Moon Games: nonostante non vi siano meccaniche innovative che possano rappresentare una svolta in questo genere di giochi, la solidità del gameplay è tale da soddisfare sicuramente gli appassionati. I controlli sono del tutto simili a quelli di titoli analoghi su touch screen: con uno swipe sullo schermo si controlla la navicella mentre i proiettili base vengono automaticamente sparati. A seguito del riempimento della barra dedicata con un doppio tap si può far partire l'attacco speciale, mentre nell'angolo in basso a destra è presente l'indicatore delle bombe disponibili. La strategia e il modo in cui il giocatore approccia il gioco rappresentano i punti cardine su cui basare l'esperienza, difatti ad inizio dell'avventura si ha la possibilità di scegliere la navicella che si andrà a comandare: ce ne sono tre ed ognuna di esse possiede punti di forza e debolezze differenti che vanno sperimentati per capire quale sia quella più consona ai gusti del giocatore, mentre completando l'avventura con ognuna ne sblocca una quarta aggiuntiva.

Nonostante l'azione sia molto frenetica e richieda una buona dose di riflessi, l'attacco speciale permette di neutralizzare i colpi dei nemici per riprendere quel mezzo secondo di fiato e pianificare la mossa successiva, mentre la bomba è l'arma di distruzione d'eccellenza che sprigiona un'esplosione su tutto lo schermo con conseguenti danni massivi; ogni tanto, invece, compaiono bonus che permettono di potenziare l'attacco base e va da sé che sono assolutamente fondamentali per poter sopravvivere ai giganteschi boss di fine livello. Tutto come da copione, in sostanza: Operation Dracula non è certamente un gioco destinato a reinventare la ruota, quanto piuttosto un eccellente esponente del genere. Tecnicamente il gioco si presenta molto bene, con una grafica 2D dettagliata e molto piacevole da vedere, mentre la musica di chiara ispirazione "giappo-arcade" rappresenta il tocco finale per un prodotto che non delude sotto alcun punto di vista. Discorso a parte la difficoltà decisamente molto alta che rischia di scoraggiare coloro a digiuno di shoot 'em up; anche a livello facile completare con successo ogni livello rappresenta una sfida che farà sudare anche coloro che masticano pane e R-Type. Il numero di proiettili presenti a schermo, i nemici, power-up e in generale la densità di elementi che riempiono il display rendono l'esperienza su iPhone molto più difficile che sui 10 pollici dell'iPad e difatti quest'ultimo è sicuramente il dispositivo migliore su cui provare a battere l'armata di Dracula. Memorizzare i pattern dei proiettili e la posizione dei carri armati è di vitale importanza per riuscire ad arrivare alla fine e nonostante la presenza di una barra d'energia il gameplay rimane comunque decisamente hardcore; tramite high score si possono ottenere vite extra che diventano assolutamente necessarie nelle fasi più concitate dell'esperienza, e si ha quindi l'incentivo ad eliminare più nemici possibili per racimolare punti fondamentali. Si tratta, in sostanza, di un ottimo gioco che ha ben presente il target a cui è rivolto e non presenta difetti sostanziali che vadano a minare l'esperienza finale; unico neo, oltre all'elevata difficoltà, risiede nel prezzo di ben €7,99, che appare forse eccessivo per questo tipo di prodotto.

Versione testata
iPhone (1.0.2)
Digital Delivery
App Store
Prezzo
7.99 €
Multiplayer.it

9.0

Lettori (2)

8.5

Il tuo voto

Se siete amanti dei giochi old school difficili e non avete paura di sudare sette camicie per giungere alla fine di un livello allora Operation Dracula è il gioco dedicato a voi. Ottimi controlli uniti ad un gameplay decisamente solido rendono il titolo di Crescent Moon Games un vero e proprio must per gli amanti del genere shoot'em up; peccato per il prezzo probabilmente eccessivo che rischia di scoraggiare la maggior parte delle persone, anche se l'assenza assoluta di acquisti in-app è un fattore decisamente positivo.

PRO

  • Grafica e sonoro eccellenti
  • Gameplay profondo
  • Assenza di acquisti in-app

CONTRO

  • Prezzo decisamente elevato
  • A tratti decisamente troppo difficile