Cuffie Wireless per Xbox, la recensione delle cuffie senza fili di Microsoft

Microsoft lancia sul mercato le sue cuffie wireless certificate per Xbox, e noi le abbiamo recensite.

RECENSIONE di Pierpaolo Greco   —   19/03/2021
148

Dopo aver lasciato campo libero ad alcuni produttori per una manciata di mesi, Microsoft è finalmente pronta a lanciare le cuffie ufficiali da gaming marchiate Xbox con il preciso obiettivo di andare a colpire una fetta di mercato decisamente consistente e particolarmente reattiva verso questo tipo di prodotto.

Stiamo chiaramente parlando delle Cuffie Wireless per Xbox: un paio di cuffie a copertura completa del padiglione, complete di microfono e in grado di soddisfare con una buona attenzione al dettaglio, le esigenze dei giocatori moderni, sia sulla console Microsoft che in ambito PC. Il tutto ad un prezzo estremamente aggressivo di 99,99€.

Il mercato delle cuffie è sicuramente pieno zeppo di soluzioni adatte a ogni tipologia di orecchie, e di sfidanti molto combattivi che devono continuamente barcamenarsi alla ricerca del perfetto equilibrio tra costo, tecnologia e design. Appena un paio di mesi fa salutavamo con enorme gioia le Pulse 3D di Sony con una recensione dedicata, cuffie senza filo specificatamente disegnate per PlayStation 5 capaci di convincerci praticamente sotto ogni punto di vista e queste nuove cuffie per Xbox possono essere considerate la risposta di Microsoft a quel prodotto.

Per scoprire se questa risposta è all'altezza, non dovete far altro che proseguire in questa nostra recensione delle Cuffie Wireless per Xbox.

Le specifiche

Le Cuffie Wireless per Xbox con la sua scatola
Le Cuffie Wireless per Xbox con la sua scatola

Partiamo ovviamente dalle specifiche delle Cuffie Wireless per Xbox. Si tratta di cuffie ad archetto con copertura completa dell'orecchio (over-ear in gergo) e collegamento senza fili con supporto a 2 differenti codifiche: Bluetooth 4.2 e protocollo Wi-Fi proprietario di Xbox a 2.4 GHz.

È quindi possibile collegarle in modo nativo a una qualsiasi console della famiglia Xbox, utilizzare l'adattatore USB Wireless di Xbox su PC, nel caso l'abbiate comprato separatamente, per utilizzare la stessa tipologia di connessione, oppure accoppiare le headphones a qualsiasi tipo di device in grado di gestire un collegamento audio Bluetooth; smartphone e tablet compresi. La principale peculiarità di questo prodotto è la sua capacità di gestire contemporaneamente entrambe le connessioni così da poterlo collegare a 2 device allo stesso tempo. Ma di questo parleremo in modo dettagliato più avanti nell'articolo.

Tenete però conto in questo frangente del ridotto supporto a codifiche avanzate come l'AAC quando si utilizzano le cuffie in modalità Bluetooth, visto che la compatibilità è limitata al solo codec SBC. È insomma evidente che il target primario di queste cuffie sia il giocatore, più che l'ascoltatore incallito di musica, magari in mobilità con il suo smartphone.

Gli altoparlanti hanno driver da 40mm con magnete in neodimio mentre il microfono è pieghevole, ma non staccabile, ed è lungo 9 cm. Le cuffie pesano 312 grammi e, stando alle parole ufficiali di Microsoft, offrono anche una generosa autonomia dichiarata di 15 ore che può essere raggiunta dopo una ricarica completa di 3 ore. C'è anche una ricarica veloce che permette di accedere a 4 ore di utilizzo dopo appena trenta minuti di collegamento elettrico. La nostra prova ha quasi confermato questi valori, visto che abbiamo superato abbondantemente la dozzina di ore di uso continuato.

Proprio entrando nello specifico del sistema di ricarica, le Cuffie Wireless per Xbox hanno una singola porta di tipo USB-C che può essere utilizzata sia per ricaricarle tramite il cortissimo cavo USB-C/USB-A incluso nella confezione, sia per farle funzionare in modalità cablata, ad esempio su un PC o un Mac. Le cuffie infatti, possono funzionare in tutte le modalità di collegamento supportate anche mentre sono sotto carica.

Non c'è alcun tipo di supporto alla cancellazione attiva del rumore, ma d'altra parte per 99€ era difficile aspettarsi questa funzionalità, tuttavia la dimensione generosa dei padiglioni circolari, unita alla similpelle utilizzata per la copertura degli stessi, contribuisce a isolare molto l'ascoltatore dai rumori dell'ambiente circostante.

Un dettaglio del padiglione destro delle Cuffie Wireless per Xbox
Un dettaglio del padiglione destro delle Cuffie Wireless per Xbox

Nella speranza di anticipare qualsiasi vostra domanda in merito, le cuffie possono tranquillamente essere utilizzate anche con un cavo USB-C/USB-C mentre non sembrano essere compatibili con adattatori USB-C/mini-jack da 3.5mm. Abbiamo infatti provato a collegarle con un cavo di questo tipo sia a PC portatili che ai joypad di Xbox e PlayStation, ma gli altoparlanti rimangono completamente muti.

Per farla breve: non potete utilizzare le Xbox Wireless Headphones con PlayStation 4 e 5 oppure con Nintendo Switch mentre la compatibilità è completa con PC, piattaforme Xbox e device mobile, ma questi ultimi a patto di utilizzare esclusivamente il Bluetooth.

Il design

Le Cuffie Wireless per Xbox indossate
Le Cuffie Wireless per Xbox indossate

Entriamo ora nei dettagli estetici ed ergonomici delle Cuffie Wireless per Xbox. Le cuffie si presentano in modo estremamente pulito e formale, quasi serioso: sono completamente nere, con una forma tradizionale e presentano una dimensione contenuta. Gli unici elementi vistosi sono le due strisce verdi circolari che avvolgono l'esterno dei padiglioni, il pulsante di accensione anch'esso verde e il logo Xbox in bassorilievo impresso sul padiglione destro. Al di fuori di queste componenti "più estrose", il design delle cuffie è assolutamente neutro e invisibile.

Tre sono i materiali utilizzati: plastica per tutte le parti esterne, un'anima in acciaio per l'archetto superiore e un rivestimento in similpelle per tutte le parti che entrano in contatto con la testa dell'utilizzatore, con i padiglioni che presentano un interno in memory foam per il massimo comfort. Dobbiamo aggiungere 2 considerazioni in merito a queste componenti.

Innanzitutto l'archetto superiore può essere esteso in modo tale da adattarsi a qualsiasi cranio e presenta una particolare tensione che impedisce la sua modifica quando le cuffie vengono concretamente indossate. In questo modo non c'è il rischio di modificare l'assetto durante l'uso, ma chiaramente saremo costretti a toglierle e rimetterle ogni volta che vorremo adattarle alle nostre dimensioni. Considerate poi che i padiglioni non sono ruotabili, quindi le cuffie rimangono sempre "aperte" anche quando decidete di riporle da qualche parte e quando le portate dalla testa alle spalle per riposarvi qualche minuto.

Allo stesso tempo, il rivestimento in similpelle si porta in dote il classico effetto tipico di tutte le cuffie che non adottano il tessuto per rivestire padiglioni e arco: il surriscaldamento delle parti del corpo a contatto con la periferica. Pur risultando estremamente comode e molto bilanciate anche grazie al loro peso, le Cuffie Wireless per Xbox comportano un sostanzioso riscaldamento delle orecchie, soprattutto durante lunghe sessioni di gioco.

Le Cuffie Wireless per Xbox indossate
Le Cuffie Wireless per Xbox indossate

A confermare per l'ennesima volta il livello raggiunto dai reparti che gestiscono il design e l'ingegnerizzazione dei prodotti Microsoft, soprattutto nell'ultima manciata di anni, è la scelta dell'azienda di ottimizzare al massimo il numero di bottoni e comandi presenti sulle cuffie. Oltre alla porta USB-C per la ricarica già analizzata in precedenza e al pulsante di accensione, che funziona anche da bottone per l'accoppiamento delle headphones ai device, è presente solo un ulteriore pulsante per disattivare il microfono che, tra l'altro, comporta l'accensione di un piccolo led bianco proprio sull'estremità del mic che si posiziona in prossimità della bocca.

E per quanto riguarda la gestione del volume? Recuperando una soluzione già adottata su alcune cuffie Surface, queste Cuffie Wireless per Xbox utilizzano le 2 estremità dei padiglioni per gestire la potenza audio degli speaker. Agendo infatti sulla "ruota" destra potremo regolare il volume, mentre ruotando l'estremità sinistra potremo regolare il missaggio audio tra la chat in game e il sonoro del gioco. Entrambe le ruote hanno uno stop iniziale e uno finale, non girano all'infinito per intenderci, mentre quella sinistra presenta anche un fermo a metà corsa che permette all'utilizzatore di capire al volo quando è stato raggiunto il missaggio neutro con chat e audio allo stesso livello.

Come abbiamo già detto, il microfono non è staccabile ma è pieghevole con la possibilità di "arrotolarlo" intorno al padiglione sinistro anche grazie alla sua lunghezza molto ridotta. Proprio quest'ultimo elemento è un aspetto di cui bisogna tenere conto visto che l'asta arriva circa a metà guancia e talvolta risulta un po' ostico riuscire a intravedere il LED per capire se la nostra voce stia venendo registrata o meno.

La prova

Un dettaglio dei pulsanti delle Cuffie Wireless per Xbox
Un dettaglio dei pulsanti delle Cuffie Wireless per Xbox

Dopo una settimana di uso intensivo siamo pronti a dare le nostre considerazioni sul funzionamento effettivo delle Cuffie Wireless per Xbox, partendo proprio dal microfono. C'è poco da criticare su questo aspetto: tralasciando gli elementi di design appena descritti, il mic funziona perfettamente, è molto reattivo ed è in grado di ridurre sensibilmente il rumore ambientale già di suo grazie alla doppia capsula. In aggiunta, attraverso l'app ufficiale che può essere scaricata su PC ed è già integrata nella dashboard di Xbox, è possibile agire su 2 impostazioni estremamente utili. La prima riguarda il monitoraggio della propria voce che può essere disattivato o inviato agli altoparlanti delle cuffie con 3 preset di volume diversi.

La seconda funzione consente la disattivazione automatica del microfono quando questo non intercetta direttamente la voce dell'utilizzatore. Si tratta di una sorta di riduzione amplificata del rumore di fondo e può essere abilitata su tre livelli di intensità. In questo modo, quando non si sta parlando il mic si spegne eliminando di fatto l'acquisizione dell'audio ambientale. Lo stesso si riattiverà istantaneamente non appena ricominceremo a parlare. Il funzionamento è estremamente efficace sia nelle chat di gioco, sia ad esempio quando si utilizzano le cuffie per una chiacchiera su Skype, Zoom o Meet. Non sarebbe male vedere esteso il supporto dell'app ufficiale di Xbox anche ad altre cuffie con microfono o agli auricolari.

Già che stiamo parlando dell'app ufficiale, questa permette di interagire con altre 2 impostazioni: la luminosità del LED presente all'estremità del microfono e l'equalizzazione dell'audio. Quest'ultima può essere sia impostata secondo una manciata di preset dedicati all'ascolto di musica, film e videogiochi, sia gestita manualmente lavorando sulle singole frequenze (5 in tutto). Con una impostazione separata è anche possibile applicare un boost dei bassi.

Le impostazioni delle Cuffie nell'App Accessori Xbox
Le impostazioni delle Cuffie nell'App Accessori Xbox
L'equalizzatore delle Cuffie nell'App Accessori Xbox
L'equalizzatore delle Cuffie nell'App Accessori Xbox

Da un punto di vista sonoro dobbiamo ammettere che, in rapporto al loro prezzo, le Cuffie Wireless per Xbox suonano in modo più che discreto: molto importante è l'attenzione e la risposta delle frequenze basse con sonorità molto chiare e ben definite. Salendo di frequenza si nota un missaggio che perde di precisione e tende ad appiattire molto la mescola finale con medi e alti che tendono un poco a perdersi, soprattutto quando entra in gioco il posizionale virtuale o quando ci ritroviamo ad ascoltare input sonori complessi con musiche di sottofondo, effetti sonori e dialoghi combinati insieme.

Probabilmente si poteva fare qualcosa di più anche sul fronte della potenza dei driver che risultano chiaramente adeguati per i volumi standard a cui le nostre orecchie dovrebbero essere abituate, ma se talvolta si vuole esagerare, le cuffie non riescono a salire troppo di volume risultando se non altro sempre prive di distorsioni sonore.

Anche per quanto riguarda la qualità dell'audio posizionale virtuale, le Cuffie Wireless per Xbox si comportano in modo più che discreto: trattandosi di cuffie stereo, sono perfettamente compatibili con tutte le principali codifiche presenti sul mercato PC e Xbox, quindi Windows Sonic, Dolby Atmos e DTS: X. Il primo è gratuito e non ci ha mai particolarmente convinto per la sua resa; decisamente meglio l'Atmos la cui licenza è compresa nell'acquisto delle cuffie per un periodo di prova valido fino a settembre 2021. Superata questa data sarà necessario comprare il codec a 17,99€ una tantum. Leggermente superiore il prezzo del DTS: X (19,99€ una tantum) che reagisce come di consueto in modo superiore solo nella visione di film e serie, lasciando invece il primato all'Atmos nel campo videoludico, a patto chiaramente che il gioco lo supporti.

Le Cuffie Wireless per Xbox indossate
Le Cuffie Wireless per Xbox indossate

L'effetto posizionale è lieve ma ben definito: le volte in cui non brilla per risposta sonora è sempre a causa di una sorgente particolarmente complessa con varie tipologie di audio che si sovrappongono e mettono in evidenza un certo appiattimento delle frequenze, in particolare quando i dialoghi sono accompagnati da molti effetti sonori intorno al punto di ascolto. Ribadiamo per l'ennesima volta che il prezzo delle cuffie è un elemento da tenere assolutamente in considerazione e in proporzione a questo, la qualità dei driver delle cuffie è senza dubbio eccellente.

È però nel supporto ai 2 collegamenti audio contemporanei che le Cuffie Wireless per Xbox dimostrano di avere una marcia in più e di volare molto più in alto di tutta la concorrenza: poter utilizzare la cuffia per giocare con una chat vocale e contemporaneamente sentire della musica che proviene dal proprio smartphone o, magari, rispondere a una telefonata, ascoltare un vocale o inviare noi stessi un messaggio audio, offre un livello di comodità che rende davvero molto difficile tornare a utilizzare delle cuffie classiche. Su questo fronte la scelta di Microsoft di adottare sia il protocollo Wi-Fi proprietario di Xbox che il Bluetooth è stata sicuramente lungimirante ed è un elemento di cui bisogna assolutamente tenere conto nella valutazione della destinazione d'uso di queste cuffie.

Commento

Multiplayer.it

9.3

Se ancora non fosse chiaro, le Cuffie Wireless per Xbox ci hanno convinto sotto ogni punto di vista riuscendo a posizionarsi sul mercato delle cuffie da gaming ad un prezzo estremamente aggressivo e con tutta una serie di feature di gran valore. Possono essere considerate a tutti gli effetti la migliore risposta alle Pulse 3D di Sony che Microsoft potesse dare, con un paio di elementi che le rendono addirittura migliori, su tutti il design praticamente privo di pulsanti e la gestione contemporanea di due sorgenti sonore. Se volete giocare su PC e Xbox stando attenti al budget, non guardate altrove e correte a comprarle, ma se nella vostra postazione di gioco risiede anche PS5, le Pulse rimangono una scelta obbligata per la compatibilità più estesa.

PRO

  • Design eccellente anche grazie alla soluzione adottata per gestire i volumi
  • Possono essere accoppiate a 2 dispositivi contemporaneamente
  • Il prezzo, specie in rapporto alle feature, è davvero aggressivo
CONTRO
  • Pur avendo una buona resa dei bassi, il missaggio generale non è preciso
  • L'assenza di un collegamento mini-jack non le rende compatibili con PS5 e Switch