LucidSound LS35X, la recensione delle cuffie over-ear da gaming pensate per Xbox

La recensione delle LucidSound LS35X: un paio di cuffie over-ear realizzate appositamente per le console Xbox grazie al facile accoppiamento wireless

RECENSIONE di Peter Vogric   —   30/11/2021
4

Siete alla ricerca di un nuovo paio di cuffie da gaming per la vostra Xbox? LucidSound ha realizzato specificatamente per le console Microsoft il modello LS35X, per offrire un facile accoppiamento ed una solida esperienza d'uso in modalità wireless. Queste cuffie over-ear sono ormai piuttosto datate, essendo uscite nel 2018, ma per alcune funzioni restano tutt'ora una valida scelta per i possessori delle console Xbox. Vi possiamo anticipare da subito che alcune caratteristiche non ci hanno convinto appieno, soprattutto a fronte di un prezzo di mercato ancora molto elevato. Si tratta infatti di un modello che si posiziona nella fascia medio-alta, nonostante i suoi anni sulle spalle. Non mancano però nemmeno gli aspetti positivi, come il collegamento wireless immediato e l'isolamento passivo davvero ottimo.

Ora scenderemo nel dettaglio per vedere tutti i pregi e i difetti di queste LucidSound LS35X per poi dare il nostro verdetto finale in fondo a questa recensione.

Specifiche tecniche

Cuffie e confezione LucidSound LS35X
Cuffie e confezione LucidSound LS35X

Le cuffie LucidSound LS35X sono state realizzate per funzionare alla perfezione con le console Xbox. Al loro interno dispongono di un adattatore wireless in grado di supportare le frequenze delle macchine da gioco Microsoft per un collegamento rapido senza fili.

L'audio in uscita può passare anche attraverso il cavo jack da 3,5 millimetri, permettendo di fatto di utilizzare queste cuffie over-ear anche sulle altre console come quelle PlayStation e Nintendo, oltre che su PC e dispositivi mobile. Non è presente invece la connettività Bluetooth per il collegamento wireless ai dispositivi che supportano questo standard.

I driver nascosti nei padiglioni sono di 50 millimetri e diffondono un audio stereo certificato Dolby Atmos. Queste LS35X hanno addirittura due microfoni omnidirezionali: uno integrato direttamente nell'headset per quando lo si vuole utilizzare in mobilità e l'altro rimovibile con la classica asticella da posizionare di fronte alla bocca.

La ricarica del dispositivo avviene mediante il cavo Micro USB e garantisce un'autonomia fino a 15 ore di utilizzo in modalità wireless.

Scheda tecnica

  • Tipologia: cuffie over-ear
  • Driver: 50 millimetri
  • Canali: stereo, surround con Dolby Atmos
  • Microfono: omnidirezionale rimovibile
  • Collegamento: wireless, cavo jack da 3,5 millimetri
  • Peso: 403 grammi
  • Compatibilità: Xbox One, Xbox Series X|S, Windows, Mobile
  • Colorazioni: Nero, Oro Rosa
  • Autonomia: fino a 15 ore
  • Prezzo: 150€

Design

Dimensioni delle LucidSound LS35X a confronto con il pad Xbox
Dimensioni delle LucidSound LS35X a confronto con il pad Xbox

Con il modello LS35X LucidSound ha voluto realizzare un headset da gaming che può essere utilizzato anche per l'ascolto multimediale al di fuori delle postazioni da gioco. Per questo motivo è stato scelto un design piuttosto sobrio e minimale, soprattutto nella colorazione nera. Quella in oro rosa da noi provata invece cattura già maggiormente l'attenzione per la sua particolare scelta dei colori.

La struttura interna dell'archetto è realizzata in alluminio ed offre un buon grado di flessibilità per adattare le cuffie a qualsiasi cranio. La parte superiore in contatto con la testa è ricoperta in una soffice similpelle, mentre il meccanismo di regolazione a scatto non offre una grande precisione nel posizionamento verticale dei padiglioni. La struttura in alluminio dell'archetto si estende per sorreggere i padiglioni, che possono essere ruotati di 90 gradi per poter riporre le cuffie su una superficie piana. Il grado di mobilità orizzontale invece è limitato, quindi i padiglioni potrebbero non adattarsi bene alla forma della vostra testa.

Comandi sul padiglione delle LucidSound LS35X
Comandi sul padiglione delle LucidSound LS35X

La dimensione dei padiglioni è contenuta rispetto agli standard odierni. A meno che non abbiate delle orecchie piccole, la similpelle che ricopre il padiglione entrerà in contatto con i lobi andandoli a schiacciare leggermente. Il materiale scelto è comunque molto soffice e si adatta facilmente per offrire una buona comodità d'utilizzo. Complessivamente le LucidSound LS35X pesano circa 400 grammi. Di fatto quindi non sono proprio le cuffie più leggere in circolazione, anzi. Il loro peso però è ben distribuito e non sentirete un eccessivo carico sulla testa, nemmeno nelle sessioni di utilizzo più prolungate.

Passando invece all'interazione con l'utente, l'headset dispone di diversi tasti di controllo e regolazione sui padiglioni. Sul sinistro troviamo un tasto d'accensione con il LED di notifica, la porta Micro USB per la ricarica e due jack da 3,5 millimetri rispettivamente per l'ingresso del microfono e dell'audio. Nella sua parte esterna invece sono presenti i controlli audio: una rotella del volume con dimensioni pari al padiglione ed un tasto centrale per silenziare il volume di gioco o per le funzioni di assistenza vocale sui dispositivi mobili.

Il bottone realizzato in plastica è veramente di bassa qualità, perché tende a muoversi in varie direzioni, come se fosse stato fissato male. La rotella del volume invece risulta essere piuttosto facile da usare e molto precisa. Sul padiglione destro c'è un unico tasto per l'accoppiamento con i sistemi Xbox, mentre nella parte esterna troviamo la rotella del bilanciamento dell'audio gioco/chat ed il tasto centrale per silenziare il microfono.

Il microfono rimovibile è stato realizzato in plastica snodabile di bassa lega. Questo componente è indubbiamente il pezzo meno riuscito in termini di design e qualità costruttiva. Ha come unico pregio il fatto di essere estremamente flessibile, riuscendo a mantenere poi la forma da noi definita senza spostarsi di un millimetro.

Esperienza d’uso

Disposizione orizzontale delle cuffie LucidSound LS35X
Disposizione orizzontale delle cuffie LucidSound LS35X

Dopo averle analizzate dal punto di vista tecnico e del design, non ci resta che indossarle e fare una prova concreta per vedere come si comportano queste LucidSound LS35X nell'utilizzo quotidiano. Partiremo dicendovi che sono delle cuffie molto comode, nonostante il loro peso elevato. La similpelle dei padiglioni che entra in contatto con il cranio e parte delle orecchie è veramente soffice e si adatta bene anche se si indossano degli occhiali. Purtroppo però tende a scaldare parecchio l'area attorno ai lobi, cosa che potrebbe dare fastidio soprattutto nei mesi più caldi dell'anno. L'isolamento passivo è stata una vera sorpresa, perché questo headset è in grado di ridurre notevolmente i rumori esterni mentre lo si indossa.

Essendo delle cuffie pensate per le console Xbox, abbiamo collegato le LucidSound LS35X alla nostra Xbox Serie S. L'accoppiamento è avvenuto in pochi secondi, grazie alla semplicità del sistema wireless. Essenzialmente il procedimento è lo stesso che si utilizza per collegare un controller alla console: il sistema operativo Xbox riconosce le cuffie come headset e quindi possono essere controllate direttamente dall'interfaccia utente.

Per completezza le abbiamo provate anche con i sistemi PlayStation e Nintendo, dove abbiamo sfruttato semplicemente il cavo jack da 3,5 millimetri collegato alla console o al controller. Anche qui la semplicità di utilizzo è veramente disarmante. Lo stesso però non si può dire dell'accoppiamento con il PC. Le cuffie infatti non dispongono della connettività Bluetooth e quindi necessitano dell'apposito adattatore Xbox per potersi interfacciare via wireless con il computer.

L'assenza del collegamento Bluetooth era un'importante mancanza già nel 2018 quando sono state rilasciate le cuffie, figuriamoci oggi quando gli stessi controller ed altri accessori Xbox utilizzano questo standard di collegamento wireless. Chiaramente rimane sempre possibile utilizzarle anche su PC attraverso il collegamento minijack da 3,5 millimetri.

I modelli indossati nelle due colorazioni nero e oro rosa delle LucidSound LS35X
I modelli indossati nelle due colorazioni nero e oro rosa delle LucidSound LS35X

Per portare sotto stress le LucidSound LS35X abbiamo deciso di metterle alla prova all'interno di Forza Horizon 5, Halo Infinite, Battlefield 2042 e Age Of Empires IV. In tutti questi titoli abbiamo riscontrato un feedback positivo, soprattutto nella gestione dei bassi. Questi infatti non vengono distorti e non generano disturbi, anche se spinti a volumi più elevati. Un'ottima caratteristica per gli amanti degli sparatutto, dove la certificazione Dolby Atmos permette un migliore identificazione della provenienza dei suoni sul campo di battaglia.

Complessivamente però il bilanciamento audio non è proprio eccellente e nelle situazioni più complesse abbiamo riscontrato qualche incertezza. Il volume massimo è veramente molto alto, infatti potrebbe addirittura infastidire l'utilizzatore, e tende a distorcere i suoni medi e alti. Insomma un'esperienza audio solamente buona, che non eccelle sotto alcun aspetto. In questa fascia di prezzo infatti si trovano headset decisamente migliori come qualità audio, quindi siamo rimasti un po' delusi dalla resa di queste LucidSound LS35X.

Nelle nostre partite multiplayer ad Halo Infinite abbiamo dialogato con i compagni di squadra in chat. Il campionamento audio del microfono rimovibile è buono, anche se cattura facilmente i rumori esterni, ma tutto sommato riesce a garantire la trasmissione chiara della voce. Lo stesso non si può dire del microfono incorporato, utilizzato principalmente da smartphone o tablet, il quale cattura una quantità di rumori maggiori che vanno a sovrapporsi con la nostra voce. Il bilanciamento generale tra chat e audio di gioco può essere eseguito direttamente tramite l'apposita rotella posizionata sul padiglione. Un ottimo modo per avere sempre sotto mano il controllo dell'audio.

Il microfono rimovibile delle LucidSound LS35X
Il microfono rimovibile delle LucidSound LS35X

Infine abbiamo utilizzato le LucidSound LS35X anche per l'ascolto della musica e la visione di film e serie TV. Durante la nostra prova nella riproduzione di questi contenuti multimediali su iPad e PC abbiamo avuto un'ulteriore conferma sia degli aspetti positivi come i bassi ben bilanciati, che di quelli negativi legati ad un audio solamente discreto che non ci ha fatto gridare al miracolo. La mancanza del Bluetooth ci ha impedito inoltre di utilizzare il dispositivo sulla maggior parte degli smartphone e tablet, ormai privi di ingresso jack per le cuffie.

Per quanto riguarda l'autonomia nella modalità wireless, le cuffie LucidSound sono in grado di essere utilizzate per circa 15 ore. La ricarica via cavo Micro USB non è veloce come quella tramite le moderne porte USB-C, ma per 15 ore di gioco ininterrotto si può anche chiudere un occhio su questo aspetto.

Commento

Prezzo 150 €

Multiplayer.it

7.0

LucidSound ha realizzato un prodotto indubbiamente valido, che però soffre il peso degli anni che porta sulle spalle. Alcune lacune come l'assenza del Bluetooth per il collegamento wireless erano cruciali già nel 2018 quando queste cuffie uscirono sul mercato, per non parlare del mondo odierno dove praticamente tutto utilizza questo standard di comunicazione. La buona ergonomia, l'isolamento passivo ottimo ed una resa audio solida con dei buoni bassi lo rendono tutt'ora un headset da considerare per l'acquisto, soprattutto se siete possessori delle console Xbox con le quali si interfaccia al volo. Peccato che il prezzo non sia sceso negli anni e attualmente nella stessa fascia si trovano prodotti indubbiamente più appetibili a livello di performance audio e funzionalità.

PRO

  • Bassi ben bilanciati
  • Ottimo isolamento passivo dei padiglioni
  • Perfette per il sistema operativo di Xbox
CONTRO
  • Qualità audio solamente discreta
  • Mancanza della connettività Bluetooth
  • Prezzo decisamente troppo elevato