Marvel Realm of Champions, la recensione: un bel tie-in sull'universo Marvel

L'atteso tie-in Marvel realizzato da Kabam ci catapulta nel selvaggio Battleworld, alle prese con feroci battaglie online: la recensione di Realm of Champions.

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   23/12/2020
3

Aspettavamo da tanto di poter scrivere la recensione di Marvel Realm of Champions: il nuovo tie-in realizzato da Kabam per i dispositivi iOS e Android attinge ad alcuni fra i risvolti narrativi meno noti del celebre universo fumettistico, catapultandoci in un mondo in cui versioni alternative dei più celebri supereroi si danno battaglia.

Lo scenario che si apre davanti ai nostri occhi è quello del Battleworld, il pianeta remoto che abbiamo imparato a conoscere durante le prime Guerre Segrete, fino a qualche tempo fa controllato dal potentissimo Maestro. Venuto meno lui, questo luogo selvaggio è tornato a essere il centro di una battaglia sanguinosa fra campioni, e noi dovremo appunto lottare per sopravvivere nel Nuovo Universo.

Loot

Marvel Realm Of Champions 7

Cominciamo col dire che c'è una cosa che Marvel Realm of Champions fa molto bene e che invece manca, abbastanza clamorosamente, in Marvel's Avengers: la personalizzazione estetica dei Campioni attraverso l'equipaggiamento del loot conquistato durante le partite, che il gioco elargisce con sorprendente generosità.

Si tratta probabilmente dell'aspetto più interessante del gioco per i fan della Casa delle Idee, vista la grande quantità di oggetti che è possibile ottenere e con cui modificare l'aspetto dei propri personaggi, facendo ovviamente riferimento alle tantissime saghe che li hanno visti coinvolti. L'interfaccia si presta a una gestione rapidissima e intuitiva, consentendoci di potenziare le parti indossate e di smontare quelle inutilizzate.

Struttura

Marvel Realm Of Champions 6

Dopodiché ovviamente c'è il discorso relativo alla struttura, ovverosia ai contenuti con cui potremo cimentarci al fine di sbloccare questi oggetti e i sette Campioni che al momento compongono il roster di Marvel Realm of Champions: Hulk, Legionario di Ferro (base Iron Man), Black Panther (femmina), Supersoldato (base Captain America), Tempesta (versione Apocalisse), Guerriero Ragnatela (base Spider-Man) e Strega Suprema (variante femminile di Doctor Strange).

Per essere un prodotto freemium bisogna ammettere che si ottiene parecchio in poco tempo e senza spendere denaro: la sezione legata alle ricompense si riempie di doni a ogni partita vinta e ci si può dunque divertire a modificare e sviluppare i vari eroi mentre ci si cimenta con tre differenti modalità: Conquista Arena, Fortezza e Scontro Mortale.

Marvel Realm Of Champions 4

Conquista Arena è una stipulazione che parte dalle regole dei MOBA ma ne declina le meccaniche in ambito puramente action, all'interno di scontri tre-contro-tre a base multiplayer in tempo reale. La mappa è molto piccola e ciò impedisce purtroppo ai match di ambire a un qualche spessore, ma i valori in campo sono quelli che i fan del genere ben conoscono. L'obiettivo è distruggere il BODOK avversario dopo aver catturato la zona centrale, e per riuscirci bisogna mettere a segno due o tre sortite.

Fortezza è una variante cooperativa in cui tre giocatori devono collaborare per difendere la propria base da tre ondate di avversari controllati dall'intelligenza artificiale e capitanati infine da un boss (ennesima versione alternativa dei Campioni), mentre Scontro Mortale è un death match che coinvolge tre squadre da due giocatori, chiamate a effettuare il maggior numero di eliminazioni entro un tempo limite.

Gameplay

Marvel Realm Of Champions 2

Dicevamo delle declinazioni action: sebbene la formula di partenza di Marvel Realm of Champions attinga indubbiamente al genere dei MOBA, il controllo dei personaggi è diretto e avviene tramite l'uso di uno stick analogico virtuale posto nella parte sinistra del touch screen, mentre effettuando uno swipe nella parte destra è possibile eseguire una schivata utile per evitare attacchi potenzialmente dannosi.

Toccando sempre la parte destra dello schermo si eseguono gli attacchi di base, tenendo premuto si passa a quelli potenti e ci sono tre differenti icone per altrettante manovre speciali, diverse per ogni Campione e caratterizzate da un periodo più o meno lungo di cooldown.

Marvel Realm Of Champions 3

A seconda della situazione e delle forze in campo, sfruttare al meglio queste mosse si rivela essenziale per poter ambire alla vittoria. Anche su tale fronte, inoltre, gli sviluppatori hanno studiato bene i personaggi, assegnando loro degli attacchi caratteristici: Iron Man che usa i repulsori, Spider-Man le ragnatele, Hulk la sua forza dirompente, e così via.

Nel caso si venga uccisi non c'è da disperarsi: dopo qualche secondo potremo tornare in pista grazie al respawn, nella speranza che non sia troppo tardi. La brevità dei match e le dimensioni contenute della mappa, a cui abbiamo già fatto cenno, rendono infatti improbabile uno scenario in cui una squadra possa ambire a una miracolosa rimonta.

Realizzazione tecnica

Come da aspettative, Marvel Realm of Champions è pieno zeppo di splendidi artwork ma anche la grafica vera e propria si rivela ben fatta, sebbene non siano presenti impostazioni per regolarla in base al dispositivo e aumentare dunque la risoluzione del rendering, apparentemente non altissima. Una volta in battaglia le dimensioni ridotte dei personaggi sacrificano inevitabilmente i dettagli, ed è un peccato, ma il set di animazioni appare ricco.

Abbiamo già accennato all'eccellente interfaccia, che consente di gestire i personaggi, il loot, i potenziamenti e tutto il resto con una rapidità e un'immediatezza incredibili, ma anche i controlli touch meritano un plauso per precisione, reattività e per alcuni piccoli ma importanti accorgimenti, come ad esempio lo stick virtuale che si riposiziona automaticamente quando tocchiamo lo schermo.

Marvel Realm Of Champions 1

La resa degli impatti è quella tipica dei MOBA, purtroppo: non aspettatevi che i colpi abbiano un feedback da action game puro. Questo elemento toglie senz'altro qualcosa al divertimento e alla godibilità generale dell'esperienza, di concerto con una rilevazione delle collisioni talvolta manchevole, specie per quanto riguarda i combattimenti corpo a corpo.

Una nota di demerito infine per le musiche: si poteva fare davvero tanto per dotare Marvel Realm of Champions di una colonna sonora di spessore, ma le soluzioni adottate in questo caso appaiono un po' troppo ripetitive e prive dell'epicità che ci saremmo aspettati da un tie-in di questo tipo, con così tanti eroi e atmosfere vicine a quelle dello scontro finale di Avengers: Endgame.

Commento

Versione testata
iPad
Digital Delivery
App Store, Google Play
Prezzo
Gratis
Multiplayer.it

8.0

Lettori

S.V.

Il tuo voto

Marvel Realm of Champions è un gran bel tie-in, davvero interessante sotto il profilo narrativo e dunque dei personaggi coinvolti, tutti alternativi rispetto agli eroi classici e dotati di un enorme potenziale sotto il profilo della personalizzazione, anche estetica, grazie al generoso loot che è possibile ottenere a ogni partita. Il gioco non pone limiti alla durata dell'esperienza e concede risorse e oggetti in quantità, senza dover pagare nulla, permettendoci di sbloccare quasi l'intero roster in scioltezza. Le varie modalità funzionano bene, senza problemi di latenza o di matchmaking, ma avremmo apprezzato un gameplay un po' più attento alla profondità e alla varietà: se non siete appassionati del mondo Marvel, dopo un po' potreste annoiarvi.

PRO

  • Eroi interessanti e tanto loot con cui personalizzarli
  • Si gioca bene in tutte le modalità, senza limitazioni
  • Ottima grafica...
CONTRO
  • ...ma senza regolazioni per migliorarla sui dispositivi high-end
  • Gameplay un po' inconsistente, andrebbe rifinito
  • Musiche abbastanza anonime e ripetitive