MSI Vigor GK60, la recensione 10

La recensione della MSI Vigor GK60, una tastiera da gaming dotata di switch meccanici Cherry MX Red, un'ottima qualità costruttiva e alcune interessanti feature

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   08/07/2019

Indice

MSI Vigor GK60 è una tastiera da gaming pensata per offrire robustezza e ottime prestazioni, viste le sue interessanti caratteristiche. Parliamo infatti di una keyboard meccanica, equipaggiata con interruttori Cherry MX Red in grado di garantire oltre 50 milioni di pressioni e dotati di un'efficace tecnologia anti-ghosting. Grande attenzione alla solidità e alla concretezza, dunque, per un prodotto che sul fronte del design compie scelte essenziali e talvolta rinunciatarie (vedi l'illuminazione) ma non tradisce mai la propria vocazione: offrire ai videogiocatori un dispositivo compatto, stabile e caratterizzato da performance eccellenti. Il tutto a un prezzo che ufficialmente ruota attorno ai 109,99 euro: un po' alto, ma diverse promozioni che è possibile trovare in rete consentono di portarsi a casa la GK60 a cifre sostanzialmente inferiori.

Design e primo impatto

Racchiusa all'interno del tradizionale box MSI, con un'enorme foto del prodotto su sfondo bianco e bordi rossi, la Vigor GK60 sorprende per un approccio in controtendenza per quanto concerne i tasti WASD, che troviamo già dotati di keycap alternativi, sagomati per facilitare le operazioni di movimento negli sparatutto in prima persona. Niente paura, però: nella confezione sono inclusi i tasti tradizionali, che si possono montare nel caso in cui la tastiera serva per qualcosa di diverso dal gaming. Il pannello superiore è in alluminio spazzolato e fa decisamente la sua figura, in verità forse più a dispositivo spento che non acceso, mentre sul fondo troviamo alcune interessanti soluzioni: dei gommini che tengono ben ferma la struttura, anche durante le situazioni più concitate, e un "ponte" che consente di far passare eventualmente un cavo delle cuffie per evitare che possa finire sui tasti e disturbarci durante le partite.

Meno bene il cavo USB standard, di tipo normale e non di nylon, mentre abbiamo apprezzato i piedini che si aprono verso i lati e non verso il fondo, fornendo così un margine di stabilità extra ed evitando la chiusura involontaria del rialzo. Peccato non ci sia un'appendice per poggiare i polsi. L'illuminazione può essere regolata in vari modi, in parte tramite combinazioni di tasti ma soprattutto utilizzando il software MSI Gaming Center. Come detto non parliamo di una soluzione RGB bensì di un LED di colore rosso, impostabile però su diversi preset: fisso, respiro, onda, radar, orizzonte, onda, reattivo o personalizzato. Alla fine il colpo d'occhio è interessante e ben si presta a qualsiasi esigenza, con l'unica eccezione di chi odia questo tipo di tonalità.

Performance e prova su strada

La caratteristica più rilevante della MSI Vigor GK60 risiede nella sua natura meccanica e nell'utilizzo di interruttori Cherry MX Red per i tasti. Si tratta di una soluzione in grado di fornire un feedback eccellente, silenzioso, reattivo e consistente in termini di peso: la differenza rispetto alle tastiere a membrana appare netta ed evidente, non ci si può proprio sbagliare. La tecnologia anti-ghosting impiegata per l'occasione valorizza ulteriormente le prestazioni del dispositivo, ed è un peccato che l'azienda non abbia potuto inserire anche una funzionalità macro: sarebbe stata la proverbiale ciliegina sulla torta in ambito gaming. A tal proposito, abbiamo testato la Vigor GK60 con una serie di giochi per verificarne la resa, rimanendo soddisfatti dal comportamento della tastiera.

Il gameplay in stile run & gun di sparatutto come DOOM e Apex Legends trae grande vantaggio dalla precisione dei tasti, e la consistenza della pressione aggiunge ulteriore godibilità a entrambe le esperienze: ci si muove agilmente, si corre che è un piacere e si dispensa morte e distruzione in una danza di velocità che naturalmente concede più soddisfazione negli spettacolari scontri marziani dello shooter targato id Software che non nell'ambito di un battle royale competitivo, che vede fra i propri utenti oramai una grande consapevolezza e un grado di sfida non indifferente per arrivare alle fasi finali del match. Anche l'open world di RAGE 2 si esplora con piacere, le sezioni shooting si confermano molto solide e persino i combattimenti a bordo di veicoli riescono a esprimersi bene con i controlli via tastiera.

Versione testata
PC Windows
Prezzo
109,99 €
Multiplayer.it

8.0

MSI Vigor GK60 è una tastiera meccanica da gaming di ottima qualità, solida e robusta, caratterizzata da ottimi interruttori per i tasti e da una tecnologia anti-ghosting molto efficace. Questi due aspetti insieme fanno la differenza quando si gioca, in combinazione con i keycap alternativi e sagomati per i WASD, restituendo un feedback e una piacevolezza sostanzialmente superiori rispetto a ciò che viene offerto dai dispositivi a membrana. Dotata di un design compatto e accattivante ma priva di soluzioni RGB per l'illuminazione, la GK60 può essere trovata in rete a prezzi decisamente interessanti: un extra da non sottovalutare.

PRO

  • Ottimo feedback dei tasti
  • Compatta, bella e robusta
  • Si trova a prezzi interessanti...

CONTRO

  • ...ma quello ufficiale è un po' alto
  • Illuminazione non RGB
  • Mancano alcune accortezze

#Tastiere

Tastiere