Patapon 2 Remastered, la recensione 55

La nostra recensione di Patapon 2 Remastered su PlayStation 4: torniamo a guidarli a tempo di musica

RECENSIONE di Simone Pettine   —   02/02/2020

Indice

La nostra recensione di Patapon 2 Remastered per PlayStation 4 parte da un assunto di partenza sufficientemente chiaro e (si spera) condivisibile: Pyramid e Japan Studio in passato hanno abituato i giocatori ad esperienze efficaci, divertenti, e nella maggior parte dei casi fresche ed originali. È per questo, del resto, che qualcuno di voi lettori potrebbe ricordarsi di Patapon, quel giochino (ma non in senso riduttivo, bensì affettuoso) a base di mostriciattoli neri che cantavano a ritmo di musica, sulla propria PSP o su PlayStation Vita. Ecco: tempo fa Sony ha deciso di realizzare la remastered del primo capitolo su PlayStation 4 e PlayStation 4 Pro, quindi era solo questione di tempo prima di ritrovarci tra le mani (ma in digitale) anche Patapon 2. Non si tratta di una conversione brillante, ma qualcuno potrebbe comunque valutarne l'acquisto: vediamone allora pregi e difetti.

La trama: pata pata pata pon!

Pata pata pata pon, sì. Non è il frutto della follia mentale, ma la filosofia dell'intero gioco: i Patapon sono degli esserini inventati che combattono, parlano, si muovono, vivono a ritmo di musica. Lo scopo della loro esistenza, e su questo la trama è da subito chiara, è raggiungere Fineterra: impresa che pare impossibile, perché mezzo mondo sembra avercela contro di loro. Patapon 2 Remastered riparte dalla conclusione del primo Patapon: i mostriciattoli occhiuti prendono quella benedetta barca che hanno costruito, si mettono per mare e... un kraken gigantesco li abbatte e disperde.

Per fortuna ci siamo noi, cioè voi, cioè il giocatore di Patapon 2 Remastered insomma, che impersona nientemeno che il dio dei Patapon, e li guida a ritmo di musica all'avventura e alla battaglia. Una narrazione, quella di Patapon 2 Remastered, discretamente longeva e sufficientemente variegata: comunque più solida e interessante rispetto al primo capitolo, anche se per forza di cose la freschezza e l'originalità di quel primo appuntamento con i Patapon sono andati a farsi benedire. Ma per il giocatore odierno - che riscopre queste bellissime e preziose perle- il problema non si pone. Perché magari noterà direttamente Patapon 2, cioè la summa (finora) di quanto la serie ha da offrire.

Trofei PlayStation 4

Patapon 2 Remastered arriva su PlayStation 4 con la sua bella lista di trofei, inclusi gli Oro e il Trofeo di Platino: ottenere quest'ultimo, per quanto abbiamo visto, non dovrebbe rappresentare poi uno sforzo sovrumano. Difatti bisogna completare l'intera avventura, raccogliere tutti i collezionabili ed esplorare tutte le possibilità legate alla personalizzazione delle singole creature.

Remastered: contenuti, pregi, difetti

Patapon 2 Remastered arriva su PlayStation 4, appunto, con una Remastered, e promettendo all'acquirente il Full HD, e su PlayStation 4 Pro il supporto al 4K. Nella gran parte delle situazioni proposte la promessa è mantenuta, ma quando invece non ci riesce succede il disastro. E sono un disastro, per esempio, il filmato introduttivo (che così importante è nel cominciare l'avventura) e tutte le sequenze di intermezzo. Inutile tentare giustificazioni: Sony ha ripreso le cutscene del gioco su PSP e le ha lanciate su PlayStation 4 così come venivano. E sono venute male, infatti: un tripudio di pixel inguardabili. Peccato, perché sono non solo video importanti per comprendere la storia, ma anche divertenti e col giusto accompagnamento sonoro.

Parlando dei pregi, invece, molto bene l'input lag, praticamente assente se non in rarissime circostanze: voi potreste dire che siamo andati a cercare problemi dove non era giusto sospettarne, e invece farlo era più che lecito. Se avete giocato alla remastered del primo Patapon avrete capito benissimo a cosa alludiamo: lì a tratti il titolo era ingiocabile. Ma Japan Studio pare abbia imparato la lezione, almeno da questo punto di vista; anche tecnicamente parlando, Patapon 2 Remastered non presenta problemi di sorta.

Ecco: passando ai contenuti, la remastered lesina almeno sulle modalità di gioco. Patapon 2 su PSP e PlayStation Vita aveva infatti un paio di modalità multigiocatore che sono state semplicemente asportate in questa conversione; su una console fissa probabilmente non avrebbero funzionato. È però pur vero che il prezzo di lancio non è neppure troppo basso, e buona norma vorrebbe che laddove si tolga da una parte si vada ad aggiungere dall'altra. È questa forse superficialità, da parte degli sviluppatori: costava così tanto aggiungere una colonna sonora digitale, un tema per PlayStation 4, dei collezionabili inediti o qualsiasi altra sciocchezza che provasse almeno da lontano a giustificare un taglio di alcuni contenuti originari?

Gameplay: giochiamo con i Patapon

Chiariti pregi e difetti della remastered di Patapon 2 e ricordata sommariamente la trama attorno alla quale verte il titolo, sono necessarie alcune "indicazioni per l'uso" a proposito del gameplay. Patapon 2 è ancora oggi così originale, così unicum, che potrebbe inizialmente spiazzare. Si tratta senza dubbio di un gioco strategico (un RTS, a voler essere fiscali), ma anche di un rhythm game. Tutto ciò che si fa, lo si fa a tempo di musica: altrimenti i Patapon cominciano a lamentarsi, e o non agiscono in modo efficace come potrebbero.

Tramite i comandi principali del DualShock 4, il giocatore controlla la propria truppa. Tre volte Quadrato e poi Cerchio: i Patapon si muovono verso destra. Due volte Cerchio, Quadrato, poi di nuovo Cerchio: è il comando di attacco, i mostriciattoli abbatteranno qualsiasi cosa presente sul loro cammino. Ci sono altri comandi, ovviamente: per esempio quello per difendersi dai nemici.

E ci sono pure i miracoli che noi, dio dei Patapon, possiamo utilizzare per ribaltare uno scontro che non sta andando a finire bene. In ogni momento, i Patapon vanno assistiti dal giocatore, e si dimostreranno obbedienti e ligi al dovere... purché si rispettino le basilari norme musicali di ogni rhythm game: precisione, attenzione al ritmo, riflessi pronti. Il livello di difficoltà è sufficientemente generoso (c'è anche la modalità facile, in caso) ma proseguendo l'avventura offre un livello di sfida sempre più interessante; e questo è un bene.

È positivo poi che in alcuni aspetti Patapon 2 Remastered insista anche di più sulla strategia e sulla personalizzazione delle truppe: i Patapon diventano più forti, salgono di livello, si evolvono, si specializzano se necessario. Esistono specie differenti, addirittura Eroi unici che è possibile posizionare a guida della truppa (e questi tornano anche in vita durante la battaglia).

Hanno poteri speciali, si rivelano spesso fondamentali per abbattere i giganteschi boss che attendono i malcapitati esserini nei vari livelli. Aggiungete a tutto questo un hub principale dal quale potrete accedere a tutti i vari contenuti secondari e alle informazioni che arricchiscono il contesto di gioco, e avrete tra le mani Patapon 2. Niente male: forse un po' fuori tempo massimo.

Versione testata
PlayStation 4
Digital Delivery
PlayStation Store
Prezzo
14,99 €
Multiplayer.it

7.0

Lettori (2)

4.0

Il tuo voto

Ancora oggi Patapon 2 ha molto da dire, ai vecchi e ai nuovi giocatori. Chi già conosce uno dei piccoli capolavori targati Pyramid e Japan Studio ha l'occasione di recuperarlo in versione riveduta e aggiornata (anche se con qualche limite da questo punto di vista, per esempio nei filmati). Chi non conosce affatto i Patapon può arricchirsi di un titolo importante: Patapon 2 Remastered è fondamentale, all'interno della cultura videoludica di qualsiasi giocatore che si mostri un minimo interessato al proprio "bagaglio di esperienze". Non è una remasterd eccellente e neppure una conversione ottima, ed è un peccato: oltre ai già citati filmati, la modalità multigiocatore è stata asportata senza alcuna compensazione, e di tanto in tanto qualche sbavatura tecnica o un dettaglio fuori posto (soprattutto grafico, più raramente di input lag) saltano all'occhio. Valutate l'acquisto anche in base al vostro amore per i rhythm game strategici, dei quali Patapon 2 era e resta un eccellente esponente.

PRO

  • Divertente come sempre
  • Buon livello di sfida
  • Grafica potenziata (nei livelli)

CONTRO

  • Filmati inguardabili e sgranati
  • Multiplayer eliminato
  • Qualche difetto tecnico; sporadico input lag