RACE: Rocket Arena Car Extreme, la recensione del racer da combattimento con i monster truck

A metà strada fra MotorStorm e Mario Kart, il nuovo racer da combattimento di SMOKOKO approda su iOS e Android: la recensione di RACE: Rocket Arena Car Extreme.

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   06/05/2022
0

Quali sono gli ingredienti ideali per un combat racer mobile? Un sistema di controllo immediato e preciso, un gameplay divertente e sufficientemente vario, una grafica fluida e infine un approccio alle gare che premi una fruizione veloce ed estemporanea. Se poi è anche possibile giocare gratuitamente senza attese né vincoli, tanto meglio.

Come state per leggere nella recensione di RACE: Rocket Arena Car Extreme, il nuovo titolo sviluppato da SMOKOKO per i dispositivi iOS e Android soddisfa fondamentalmente tutti i requisiti di cui sopra e non solo, spingendosi persino oltre grazie al supporto per i controller Bluetooth e a un sistema di progressione che sblocca man mano nuove modalità.

Struttura

RACE: Rocket Arena Car Extreme, il nostro monster truck all'inseguimento degli altri
RACE: Rocket Arena Car Extreme, il nostro monster truck all'inseguimento degli altri

Cominciamo proprio dai contenuti, che nel caso di RACE: Rocket Arena Car Extreme diventano disponibili salendo di livello, donando dunque un senso preciso alla progressione e aumentando la varietà dell'esperienza all'aumentare del tempo investito. Si parte da una tradizionale Carriera per poi accedere agli Eventi, ai Tornei, alla modalità Battaglia e all'Arena dei Missili, tutti nomi che descrivono in maniera piuttosto precisa le relative stipulazioni.

Allo stesso modo è possibile passare dal veicolo di partenza ad altri mezzi più potenti, ma in questo caso qualche limitazione sussiste e dunque è necessario mettere mano al portafogli oppure attendere pazientemente di aver racimolato i crediti e le risorse utili per poter compiere tale passo. In tutti i casi la presenza di pubblicità è frequente, ma ben dosata, con trailer brevi o che comunque possono essere saltati dopo qualche secondo. Tramite un acquisto in-app (al momento di soli 99 centesimi) è tuttavia possibile eliminarli del tutto.

Gameplay

RACE: Rocket Arena Car Extreme, una modalità extra con gli anelli
RACE: Rocket Arena Car Extreme, una modalità extra con gli anelli

Come accennato in apertura, RACE: Rocket Arena Car Extreme supporta anche i controller Bluetooth per la massima precisione possibile, ma il layout di partenza sfrutta comandi touch ben disposti e sufficientemente reattivi, con anche un'opzione per assegnare all'accelerometro la sterzata laddove si preferisca tale soluzione: un set di opzioni particolarmente completo, nonché un ottimo biglietto da visita per chi si cimenta con il gioco per la prima volta.

Scesi in pista, il gameplay si rivela di stampo tradizionale, solido e con pochi fronzoli: l'accelerazione è automatica, il monster truck può essere gestito toccando i margini dello schermo e sono inoltre presenti quattro pulsanti per azionare boost e carica elettrica, missili e scudi. Una dotazione che permette di confrontarsi con avversari sempre piuttosto aggressivi, che proveranno soprattutto a speronarci per rallentare la nostra corsa.

A conti fatti sbattere contro un muro durante un gara si rivela in effetti la situazione più fastidiosa del gioco, visto che il veicolo continua ad accelerare e rimettersi in carreggiata non è un'impresa semplicissima. In caso di grosse difficoltà compare l'immancabile icona per il riposizionamento, ma a quel punto recuperare posizioni non sarà facile, complice una durata sempre abbastanza contenuta degli eventi.

L'impianto è coerente e funziona, i controlli lo supportano adeguatamente ed eventuali esigenze di una maggiore varietà in termini di azione vengono soddisfatte attraverso lo sblocco delle modalità supplementari, come detto. La sensazione che si prova già nelle prime ore è insomma quella di un racer piacevole e ben fatto, anche se poco originale.

Grafica e sonoro

RACE: Rocket Arena Car Extreme, la barra dell'energia indica quanti colpi possiamo ancora subire
RACE: Rocket Arena Car Extreme, la barra dell'energia indica quanti colpi possiamo ancora subire

Il comparto tecnico di RACE: Rocket Arena Car Extreme può contare su di una grafica che non risulta rivoluzionaria né particolarmente spettacolare, ma si conferma sempre fluida e dettagliata, peraltro con una serie di regolazioni che consentono di ottenere prestazioni dignitose anche sui dispositivi meno recenti. Con un iPhone 12 Pro, tuttavia, abbiamo potuto utilizzare il preset Ultra senza problemi.

Se i monster truck tendono ad assomigliarsi un po' troppo, lo stesso non si può dire degli scenari, che vantano un certo grado di varietà visiva anche grazie alle diverse condizioni di luce e a tonalità di colore peculiari, ma gli asset tendono a risultare abbastanza generici. Solo funzionale il sonoro, che ci accompagna con musiche discrete ed effetti essenziali.

Commento

Versione testata iPhone
Digital Delivery App Store, Google Play
Prezzo Gratis
Multiplayer.it

7.7

Lettori

S.V.

Il tuo voto

RACE: Rocket Arena Car Extreme è un combat racer solido e ben fatto, dotato di una carriera single player corposa e di alcune modalità di contorno che garantiscono un pizzico di varietà in più rispetto a un impianto di base che non punta sull'originalità e anzi si rivela fin da subito piuttosto tradizionale e privo di fronzoli. Le tante opzioni per i controlli e la grafica, il solido sistema di progressione e un modello freemium piuttosto permissivo, che consente di giocare gratis senza troppi problemi, quantomeno nelle prime ore, completano il quadro di un bel titolo per gli appassionati del genere.

PRO

  • Gameplay semplice e immediato
  • Bella progressione, diverse modalità
  • Tante opzioni per controlli e grafica
CONTRO
  • Un po' generico sotto alcuni aspetti
  • Graficamente solido ma non bellissimo
  • Dopo le prime ore le meccaniche freemium si fanno sentire