Realme X50 Pro 5G, la recensione 1

Realme fa un autentico salto di qualità con l'X50 Pro 5G andando ad insidiare i top di gamma

RECENSIONE di Andrea Palmisano   —   18/05/2020

Indice

Su queste pagine abbiamo seguito con attenzione e interesse l'evoluzione del brand Realme nel corso dei mesi. La strategia di Oppo ci è apparsa subito chiara: riuscire a trovare spazio in un mercato iper affollato creando prodotti con un rapporto qualità/prezzo eccellente. Finora questa strategia si è consolidata soprattutto puntando alla fascia bassa, ovvero agli smartphone economici; da questa recensione del nuovo Realme X50 Pro 5G capirete presto però che il brand cinese ha alzato il tiro, spingendosi nell'area della gamma medio alta, a insidiare quindi i cosiddetti "flagship". Il risultato, anche stavolta, è un successo, al punto da rendere questo prodotto come uno degli smartphone più interessanti dell'intero anno.

Realme X50 Pro 5G 10

Hardware e Display

Realme X50 Pro 5G ha una scheda tecnica che racchiude praticamente il meglio che l'industria è in grado di offrire in questo momento, a partire dal più potente SoC di Qualcomm: stiamo parlando ovviamente dello Snapdragon 865, un autentico mostro di potenza che, a seconda della configurazione, può essere accompagnato da 8 o 12GB di RAM. Scegliere tra i due tagli di memoria in realtà è abbastanza semplice: a meno di avere esigenze veramente elevate in termini di multitasking e di utilizzo di applicazioni pesantissime, gli 8GB sono molto più che sufficienti per avere un'esperienza d'uso perfetta. È ovvio che avendo a disposizione un hardware da top di gamma è lecito attendersi una reattività e fluidità senza compromessi, eppure con questo Realme X50 Pro 5G abbiamo avuto l'impressione di un "qualcosa in più" sotto questo punto di vista: non abbiamo veramente mai incontrato un tentennamento anche mettendolo sotto sforzo intenso, e l'apparente semplicità con cui lo smartphone ci ha restituito sempre un piacere nell'utilizzo costante sottolinea con evidenza quanto Oppo abbia lavorato con cura e attenzione anche sul software. La capacità di archiviazione è anche in questo caso configurabile tra due opzioni, 128 o 256GB non espandibili: si tratta di memorie UFS 3.0 che garantiscono quindi velocità di lettura e scrittura molto elevate, di conseguenza anch'esse parte fondamentale nel risultato complessivo. Anche il display di Realme X50 Pro è di prima classe: si tratta di un OLED da 6,44 pollici Full HD+ da 2400x1080 pixel, veramente molto soddisfacente per quanto riguarda la resa cromatica e la luminosità anche in condizioni di luce diretta (Realme dichiara oltre 1000 nit). Da sottolineare poi come sia presente la tecnologia di refresh a 90 Hz, già da qualche mese adottata da Realme, che migliora ulteriormente la fluidità delle animazioni; considerando che questa caratteristica ha un sensibile impatto sul consumo energetico, tramite opzioni è anche possibile scegliere di ridurre la frequenza a 60 Hz. Cosa che però sconsigliamo, a meno appunto di non avere problemi di autonomia.

Realme X50 Pro 5G 4

Design ed estetica

Il design di Realme X50 Pro non reinventa la ruota, ma denota comunque un'attenzione anche sotto questo punto di vista superiore rispetto al copia-incolla che spesso si registra nel mercato Android. Per esempio la parte posteriore presenta una particolare lavorazione del vetro tale da renderlo opaco, una scelta dal nostro punto di vista estremamente elegante e allo stesso tempo oggettivamente in grado di offrire dei vantaggi. Anzitutto il grip è più saldo e solido, e in secondo luogo l'area è molto meno soggetta ad attirare le impronte, dando quindi una sensazione di pulizia maggiore. Le colorazioni offerte sono (anche in questo caso) due, ovvero Moss Green e Rust Red: l'esemplare a nostra disposizione era quest'ultimo, un bronzo molto sobrio e piacevole. La parte frontale dello smartphone è invece ovviamente interamente occupata dal display, con cornici sottilissime (92% di rapporto schermo-cornice). La fotocamera e i sensori anteriori sono racchiusi in un foro allungato collocato in alto a sinistra, non piccolissimo ma tutt'altro che intrusivo, al punto che spesso e volentieri con l'abitudine capiterà di non accorgersi nemmeno della sua presenza. Tra l'altro, attivando il display, viene visualizzata una piccola animazione con un effetto di luce che si muove attorno al foro della fotocamera: un puro vezzo estetico senza nessuna utilità pratica, ma davvero gradevole e che sottolinea ulteriormente l'attenzione ai dettagli su questo modello. Il sensore di impronte è collocato nella parte inferiore dello schermo, molto reattivo e affidabile. In generale Realme X50 Pro, pur non essendo certamente un telefono compatto, si impugna e si utilizza senza difficoltà, grazie anche alla ottima distribuzione dei pesi e ai 207 grammi complessivi.

Realme X50 Pro 5G 3

Impianto fotografico

La componente fotografica è storicamente il tallone d'Achille di Realme: per carità, nulla di disastroso, ma l'utenza molto esigente sotto questo punto di vista necessariamente aveva dovuto guardare altrove. Con Realme X50 Pro si ravvisa un evidente miglioramento, seppur rimanga anche in questo caso probabilmente l'unico elemento non pienamente convincente dello smartphone. Mettiamo le mani avanti dicendo che il prodotto è appena arrivato sul mercato e, come spessissimo accade, i vari aggiornamenti del software di sistema portano con sé correzioni e aggiustamenti nella gestione di foto e video. Il corpo fotografico posteriore è composto da 4 sensori, il principale da 64 MP e i secondari da 8+12+2 per grandangolo, tele e ritratti. Della camera principale si può parlare bene, perché si comporta in maniera ampiamente soddisfacente in praticamente ogni condizione, peccando solo in una riproduzione dei colori non ottimale. I secondari sono invece poco più che funzionali, e si nota la differenza di qualità anche per un occhio poco esperto. I video si possono registrare fino a 4K 30fps (60 tramite aggiornamento in uscita in questi giorni), sacrificando però l'uso della grandangolare. La selfie cam è invece da 32MP + 8MP grandangolare, in entrambi i casi capace di rispondere un maniera valida alle necessità di questo tipo di obiettivo.

Realme X50 Pro 5G 1

Software e prezzi

Merita poi un plauso il lavoro fatto sul software, con progressi tangibili che hanno portato la Realme UI a diventare davvero una delle migliori personalizzazioni disponibili sul mercato attuale. Ovviamente la base è Android 10, ma la casa cinese ha saputo metterci mano in maniera intelligente e sensata, e soprattutto senza riempire lo smartphone di applicazioni e servizi fastidiosamente ridondanti. Non siamo a livello di Android One, ma c'è senza dubbio un evidente rispetto per l'utente e una progettazione fatta con criterio e intelligenza. Il design poi è sobrio, coerente e ha una continuità in tutti i menu e le componenti, fattore questo non certo scontato in ambito Android. Insomma, per essere un prodotto cinese è quasi stupefacente sotto questo punto di vista. Da sottolineare la dotazione compresa nella confezione, che offre un caricabatterie che permette di sfruttare al massimo la ricarica rapida da 65W; questa tecnologia è probabilmente una delle innovazioni di maggiore impatto degli ultimi anni nel settore, e nel caso specifico di Realme X50 Pro permette di raggiungere da zero la carica piena in 35 minuti. Una comodità straordinaria per chi fa un uso intensivo del cellulare. La batteria magari non è enorme, fermandosi a 4200 mAh, ma la buona ottimizzazione unita appunto alla carica rapida rende la copertura della giornata estremamente semplice. Peccato per l'assenza della ricarica wireless che sarebbe stata la classica ciliegina sulla torta. Anche per quanto riguarda la connettività non ci sono incertezze, visto che sono supportate tutte le più recenti tecnologie compreso ovviamente l'NFC oltre al 5G, di cui però in pochi potranno beneficiare al momento. Buono anche l'audio, con doppi speaker stereo con certificazione Dolby Atmos. I prezzi di listino infine partono da 599,90€ per il modello 8/128, per passare ai 669,90€ dell'8/256 e infine ai 749,90 del 12/256. Ci sentiamo di consigliare senza dubbio il più economico, passando eventualmente a quello di mezzo solamente a fronte di particolari necessità nello spazio di archiviazione.

Realme X50 Pro 5G 7
Prezzo
599,90 €
Multiplayer.it

8.9

Realme X50 Pro rappresenta la consacrazione del brand asiatico, che dopo gli ottimi exploit nella fascia economica del mercato arriva ora in maniera dirompente a scombinare le carte anche dei top di gamma. La dotazione è infatti ai vertici sotto praticamente ogni punto di vista, dal processore al display, passando per un design estremamente piacevole. L'unico neo è da riscontrarsi nella componente fotografica, nel complesso buona e funzionale ma nulla più. In ogni caso, Realme X50 Pro offre un rapporto qualità/prezzo con veramente pochi eguali, motivo per cui può ritenersi una delle opzioni maggiormente consigliabili in senso assoluto nell'attuale panorama Android.

PRO

  • Rapporto qualità/prezzo eccellente
  • Hardware da top di gamma
  • La Realme UI migliora a vista d'occhio

CONTRO

  • Impianto fotografico non al pari del resto
  • Niente ricarica wireless